Pubblicato in: Evergreen

Guida a Trastevere: tra storia, passeggiate notturne e arte

Arianna De Felice 2 settimane fa
trastevere cosa vedere

Stasera usciamo a cena o a bere qualcosa? Certo andiamo a Trastevere!”

Trastevere è infatti il luogo noto a romani e turisti come luogo della movida mangereccia e di bar di Roma. La sua particolarità, oltre ai già citati ottimi luoghi per una cena a lume di candela o con gli amici, risiede proprio nelle viette strette e dal sapore medievale, le piazze nascoste inaspettate e le palazzine di ogni colore.

La magia di una serata a Trastevere

Attraversando uno dei tanti ponti di Roma, raggiungendo la sponda opposta del Tevere rispetto al centro storico, ci si imbatte subito in un ambiente magico: eccoci arrivati a Trastevere.

Il quartiere ospita ad ogni angolo bar, ristoranti e trattorie tipiche romane che propongono ai loro clienti i migliori piatti della cucina locale serviti insieme a simpatia e un buon bicchiere di vino. Ma dopo avere riempito lo stomaco vale la pena passeggiare e perdersi per le vie: basterà poco per ammirare un palazzo colorato o nascosto dall’edera, o sarà più che facile imbattersi in una Vespa che parrebbe uscita da Vacanze Romane o una vecchia Cinquecento.

La bellezza di questa parte di Roma sta proprio in questo, nell’ammirare ciò che vi circonda o le persone che passano gustando un buon piatto. Infine, proprio per questa nette differenza di atmosfera rispetto a siti storici è nato il termine romano “noaltri“, per definire coloro che abitano “oltre il Tevere“.

trastevere

Cosa vedere a Trastevere

Seppur è consigliabile visitarla di sera, Trastevere offre anche siti artistici di notevole rilievo. Tra questi si può citare una delle chiese più belle di Roma, la Basilica di Santa Maria in Trastevere.

Questa è uno dei luoghi di culto della Vergine più antichi di Roma e fu realizzata all’inizio del III secolo per poi divenire la chiesa di stampo romanico che oggi vediamo tra il 1138 e il 1148.

Tra gli altri siti di rilievo da vedere a Trastevere c’è sicuramente anche Villa Farnesina. Risalente al Cinquecento, essa ospita tra le sue mura numerosi affreschi tra cui la Loggia di Galatea e la Loggia di Amore e Psiche, attribuite a Raffaello.

Infine a pochi passi si trova il colle del Gianicolo dove è possibile ammirare Roma in tutta la sua bellezza passeggiando tra un monumento di Garibaldi e l’altro, che qui combatté contro i francesi. Se nel camminare sentite un colpo di cannone non spaventatevi, è l’usanza cittadina, istituita nel 1847 per volere di Papa Pio IX in modo da avere un’ora esatta per tutte le campane della città. Da allora, a eccezione del periodo delle due guerre mondiali, ogni giorno alle 12 il cannone del Gianicolo spara un colpo a salve.