Pubblicato in: Evergreen

I giochi e videogiochi più belli dedicati all’Antica Roma

News Partner 2 mesi fa
roma-castel-sant-angelo-min

“Roma Caput Mundi”. L’“Urbe”. “La Città Eterna”. Sono alcuni dei più famosi appellativi che nel corso della storia sono stati dati alla capitale d’Italia e del Mondo antico. Una città che ancora oggi attira milioni di turisti provenienti da ogni angolo del globo. Ma da qualche anno possiamo aggiungerne anche un altro: “Roma città dei videogiochi”. In epoca recente si è infatti moltiplicato il numero di giochi e videogiochi dedicati alla città e ai suoi luoghi storici. Abbiamo selezionato i migliori in assoluto tra quelli per pc, console e mobile. E tra puzzle, classici e videogames di ultima generazione c’è davvero da divertirsi.

Partiamo dalla serie che ha piazzato Roma al centro dell’universo videoludico contemporaneo: “Total War”. Creata da “The Creative Assembly” e uscita nel 2000, Total War è una serie di 5 videogiochi ognuno dedicato a un diverso periodo storico mondiale. E la capitale italiana è stata protagonista di ben 2 di questi episodi: “Rome: Total War” e “Total War: Rome 2”.

Entrambi sono giochi di strategia a turni in cui si sfida il computer guidando le proprie truppe in battaglia. Un Risiko 2.0 in cui avremo la possibilità di ammirare la finezza delle strategie militari degli antichi romani e di conoscere meglio le evoluzioni delle grandi battaglie storiche. Il primo dei due capitoli è ambientato nell’era della Repubblica. Il secondo parte dalla fine del primo e si conclude in piena Età Imperiale.

Qualche anno dopo Total War vide la luce un altro meraviglioso titolo ambientato a Roma. Stiamo parlando di “Shadow of Rome” di Capcom del 2005. Il gioco uscì per PlayStation 2 ed era un riuscito ibrido tra un gioco d’azione e uno stealth game. La predominanza di uno o dell’altro genere era determinata dal personaggio scelto e dal capitolo giocato.

Il periodo storico di Shadow Of Rome è quello successivo alla morte di Cesare e l’obiettivo del gioco è proprio quello di scoprire i colpevoli della congiura e di riportare la pace in una città attanagliata dalla morsa del caos. Gli eventi narrati esulano dalle cronache storiche ma non mancano riferimenti e citazioni di personaggi realmente vissuti.

Oltre ai videogiochi di ultima generazione, non mancano grandi classici dell’intrattenimento dedicati a gladiatori e imperatori. Su importanti piattaforme come PokerStars Casino possiamo trovare numerose slot ambientate in epoca romana, come per esempio “Ave Caesar”, “Win in Rome” e “Gladiator: Road to Rome”. Ovvero i giochi perfetti per chi ama divertirsi anche in mobilità senza per forza ricorrere a computer e console di ultima generazione.

Proseguiamo con un alto grande classico che ormai viene riconosciuto all’unanimità come uno dei titoli meglio riusciti della storia del gaming: “Caesar”. Basti pensare che è rientrato in moltissime delle Top 100 di ogni epoca dei giochi per PC. Caesar è disponibile in 4 episodi usciti a cavallo tra il lontano 1993 e il 2006 e ci vede impegnati nella costruzione ed edificazione di una città in pieno periodo romano. Un titolo manageriale con due modalità distinte di gioco. Il giocatore poteva infatti decidere di seguire gli ordini di Giulio Cesare e salire nella gerarchia di Roma oppure di muoversi in autonomia e creare la propria città indipendente dalla capitale. Il tutto curando sia gli aspetti di edilizia che quelli militari e culturali.

Chiudiamo la nostra rassegna con il gioco single player che ha cambiato la storia: Assassin’s Creed. Due dei 12 titoli che compongono la fortunatissima serie targata Ubisoft, sono ambientati proprio a Roma. Ovvero Assassin’s Creed II e Assassin’s Creed Brotherhood. Il filo logico che lega tutti gli episodi di Assassin’ Creed è la battaglia perenne tra Assassini e Templari. Una battaglia che nel capitolo II si svolge in alcune città italiane come Roma, Firenze e Venezia. In Brotherhood, invece, la città laziale è l’assoluta protagonista. Se non ci abbiamo giocato è forse arrivato il momento di rimediare. La ricostruzione della Roma rinascimentale dell’epoca papalina è curata in ogni minimo dettaglio ed è davvero imperdibile.