Pubblicato in: Evergreen

Cosa vedere assolutamente a Roma durante un soggiorno

Cosa_vedere_assolutamente_a_Roma_durante_un_soggiorgno
Foto: Pixabay

Se avete sempre soltanto sentito parlare della Città Eterna e non avete mai avuto la fortuna di visitarla, avete senz’altro bisogno di aiuto per sapere cosa vedere a Roma assolutamente, durante il vostro primo tour.

La Capitale è l’emblema della gloriosa storia dell’Impero Romano, è così ricca di bellezze storico-architettoniche che sarebbe impossibile scoprirle tutto in un unico viaggio, pertanto vediamo insieme quelle che maggiormente rappresentano Roma e che possono offrirvi un’idea esaustiva della grandezza di questa enorme città che ben presto vi sembrerà un immenso museo a cielo aperto.

Il Colosseo

In assoluto la prima bellezza architettonica da vedere a Roma è il Colosseo, simbolo della città conosciuto e apprezzato in tutto il mondo. Il Colosseo si porta sulle spalle ben duemila anni di storia: nell’antichità l‘Anfiteatro Flavio, veniva utilizzato come vera e propria arena per gli spettacoli dei gladiatori e per altre manifestazioni pubbliche.

Ha smesso di essere utilizzato nel VI secolo, per diventare un simbolo dell’eternità della città di Roma. Come raggiungere il Colosseo? Semplicissimo, con la Metro B Colosseo.

Piazza di Spagna

Tra le cose da vedere assolutamente a Roma c’è naturalmente anche Piazza di Spagna, con l’incantevole scalinata di Trinità dei Monti, una delle più belle d’Italia e non solo. Il nome della celebre piazza deriva dal palazzo di Spagna, sede dell’ambasciata dello stato iberico presso la Santa Sede. La scalinata vanta due anime differenti, una invernale, magica, grazie all’allestimento del tradizionale Presepe, e una estiva, vivace, grazie alle decorazioni floreali.

In Piazza di Spagna, degna di nota è anche la fontana della Barcaccia, un altro dei celebri simboli della Città Eterna. Come arrivare a Piazza di Spagna? Con la Metro A Spagna.

Fontana di Trevi

Nel vostro tour di Roma non può certo mancare una tappa alla Fontana di Trevi, senza dubbio una delle più famose e amate del mondo. Progettata da Nicola Salvi in stile tardo barocco, è stata inaugurata nel 1735: la sua opulenza l’ha resa simbolo della Dolce Vita.

Una celebre leggenda vuole che chiunque getti una monetina nella fontana possa godere di buona fortuna. Come raggiungere la Fontana di Trevi? Prendendo la Metro B Colosseo.

Castel Sant’Angelo

Un tour di Roma non può non prevedere una visita a Castel Sant’Angelo, un altro simbolo universalmente noto della Città Eterna. Costruito intorno al 123 d.C, come mausoleo dell’imperatore Adriano, venne poi impiegato come edificio militare e successivamente come castello, residenza papale e infine come prigione. Castel Sant’Angelo si trova in Lungotevere Castello 50, nelle vicinanze di San Pietro ed è raggiungibile facilmente da entrambe le sponde del Tevere.

Potrete ammirare cortili ridisegnati con precisione sartoriale, stanze strettamente legate alle storie dei Papi e molto altro ancora. Per entrare il costo del biglietto è di 5 Euro, mentre l’orario di apertura è il seguente: dal martedì alla domenica, dalle ore 9.00 alle 19.00; la biglietteria chiude alle 18.30.

Musei Vaticani

I Musei Vaticani sono l’espressione più autentica della potenza storico, architettonico e culturale della città di Roma: sono moltissime le bellezze da visitare, noi vi suggeriamo le imperdibili. La Pinacoteca: si compone di 18 sale nelle quali sono ordinati cronologicamente 460 dipinti che vanno dal Medioevo al 1800. Potrete ammirare preziose opere di Giotto, Leonardo da Vinci, Raffaello, il Perugino e Caravaggio.

C’è poi il Museo Gregoriano Egizio, fondato nel 1839, per volontà di Papa Gregorio XVI: nelle 9 sale di cui si compone sono custoditi monumenti e reperti dell’antico Egitto, nonché opere della antica Mesopotamia e dell’Assiria.

Passate poi alle stanze di Raffaello: la più celebre è la Stanza della Segnatura, qui potrete ammirare quattro affreschi rappresentanti le quattro principali discipline del sapere: la Disputa del Sacramento (Teologia), la Scuola di Atene (Filosofia), il Parnaso (Poesia) e Virtù e Legge (Giurisprudenza).

Infine non ci siamo dimenticati di lei, la vera protagonista dei Musei Vaticani, la Cappella Sistina: opera magistrale di Michelangelo Buonarroti, fu completata in 10 anni di intenso lavoro. Dopo aver visitato la Cappella Sistina difficilmente penserete che esista qualcosa di più mirabile.

Villa Borghese

Chiudiamo il nostro tour di Roma con Villa Borghese, un luogo elegante che non può mancare tra le cose da vedere assolutamente nella Capitale. Raggiungibile da piazza del Popolo o da via Veneto, è il posto ideale per una pausa di relax, ma non solo: il parco di Villa Borghese infatti vanta anche numerose opere. Noto anche come ‘Parco dei Musei’, custodisce il Museo di Pietro Canonica, il Museo di Carlo Bilotti (entrambi ad ingresso gratuito) e la Galleria Borghese.

Ma non finisce qui la ricchezza di Villa Borghese: passeggiando tra i giardini potrete ammirare piccoli templi romani, statue di personaggi illustri, costruzioni egiziane e molto altro ancora. Se poi volete fare colpo su qualcuno, proponete un giro romantico del laghetto, a bordo di una piccola barchetta. Risultato assicurato!

A cura di Beatrice Elerdini