Pubblicato in: Evergreen Partner

Fattura elettronica obbligatoria: come affrontare serenamente le novità in vigore dal 2019

News Partner 2 settimane fa
2018-Datalog-Fattura-ZEN-min

Rassicurare i professionisti preoccupati dalle nuove procedure introdotte dalla fatturazione elettronica obbligatoria, in arrivo il 1° gennaio 2019: è l’obiettivo di Fattura ZEN, la soluzione online appena lanciata dalla software house specializzata Datalog.

“Rilassati e Fattura!” è il mantra della nuova piattaforma web per la fattura elettronica, con tre caratteristiche: cloud, facile e veloce. Un tool ideale sia per i commercialisti (per emettere rapidamente le fatture dei clienti e digitalizzare il proprio Studio) sia per freelance, professionisti e piccole aziende in cerca di uno strumento agevole nell’uso.

L’azienda milanese plaude anche alla recente apertura di un fascicolo da parte dell’Antitrust (l’autorità garante della concorrenza) come ulteriore opportunità per fare chiarezza in questo settore, soprattutto in un periodo così delicato, in cui la fiducia è ancor più al centro della relazione tra le software house e i loro clienti, che attendono chiarimenti e risposte rapide alle nuove esigenze.

Come funziona la fattura elettronica

Innanzi tutto, prima di addentrarsi nel nuovo iter per emettere una fattura, è bene distinguere tre tipi di fatturazione elettronica: fatturazione PA (tra aziende e pubblica amministrazione), fatturazione B2B (tra aziende private ovvero soggetti con Partita IVA) e fatturazione B2C (tra aziende e consumatori, ovvero privati senza Partita IVA).

La fattura elettronica va compilata e creata in formato XML: l’opzione più semplice è usare un software di fatturazione, come Datalog. Il file generato andrà poi inviato all’Agenzia delle Entrate tramite il Sistema di Interscambio (SdI) direttamente da chi l’ha emessa o da un intermediario: questa è la parte più complessa del processo e viene gestita solitamente da hub specializzati (ovvero da servizi appositi, messi a disposizione dalle software house, come Datalog HUB).

Quando e per chi entra in vigore

L’obbligatorietà dal 1° gennaio 2019 è stata estesa al B2B (detta “Fatturazione tra privati”) con la legge di bilancio 2018: restano esclusi dall’obbligo, però, i professionisti con il regime forfettario (introdotto nel 2014) e quelli del vecchio regime dei minimi, nonché le cessioni di beni e servizi verso soggetti non residenti – comunitari o extra – tranne per la modalità “tax free”, per cui è già in vigore da settembre. Gli esclusi dovranno però adoperarsi per poter ricevere le fatture formato XML dagli altri soggetti economici.

Fattura elettronica e firma digitale

Il legame tra questi due aspetti è stato spesso oggetto di dubbi in questi mesi: anche se per la fatturazione B2B non è esplicitamente previsto l’uso della firma digitale, mentre lo è sempre per quanto riguarda l’invio di fatture alla PA.

La conservazione delle fatture elettroniche

Un ulteriore obbligo legato all’introduzione della fattura elettronica è quello della conservazione digitale a norma di legge: è possibile farlo attraverso soluzioni private come Datalog WEB – il portale dedicato che sarà operativo nelle prossime settimane – oppure aderire al servizio di Conservazione dell’Agenzia delle Entrate.

Fattura ZEN: Rilassati e Fattura!

Per diventare clienti è possibile contattare telefonicamente Datalog Italia
allo 02 267151  o scrivere un’e-mail a datalog@datalog.it oppure
compilare il modulo alla pagina dedicata Fattura ZEN.

Fatturazione-elettronica-come-funziona-min

A cura di Italia Weekend ADV

Offerta Libraccio 2018

Non perderti un evento a Roma!

Ricevi solo eventi utili grazie alla nostra Newsletter

Aggiungiti alla community!