Pubblicato in: Cinema

Festival del Cinema Spagnolo e Nordic Film Fest: i festival cinematografici a Roma

Lucilla ChiodiLucilla Chiodi 7 giorni fa
film roma 2019
Foto: Pexels

Come ogni anno, Roma si distingue per la quantità e la qualità della sua proposta cinematografica, con numerosissimi Festival per tutti i gusti e rassegne cinematografiche di ogni genere, dal cinema indipendente a quello mainstream, dai documentari fino ai prodotti cinematografici provenienti dai vari angoli del mondo.

Ecco i principali appuntamenti da non perdere e le anticipazioni di questa nuova stagione appena iniziata nel nostro #spiegonecinema!

E non dimenticate che a Roma sono tanti i cinema che proiettano i film in lingua originale!

A qualcuno piace classico

Palazzo delle Esposizioni, dal 30 ottobre 2018 al 28 maggio 2019

Giunta all’ottava edizione, la rassegna A Qualcuno Piace Classico ripropone la formula vincente che l’ha resa uno degli appuntamenti imprescindibili per tutti gli amanti del cinema della capitale. Anche quest’anno, infatti, tornano alla ribalta 15 capolavori del passato, presentati come sempre in pellicola 35mm e a ingresso libero fino a esaurimento posti, per riscoprire sul grande schermo cineasti di genio come Ozu, Lynch, Dreyer, Preminger, Bresson, Boorman e molti altri.

Promossa dal Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale, dall’Azienda Speciale Palaexpo e da La Farfalla sul Mirino, la manifestazione prende il via martedì 30 ottobre con un gioiello firmato da Woody Allen, La rosa purpurea del Cairo, omaggio alla magia di una Hollywood che non c’è più e al cinema come sogno a occhi aperti. La seconda proiezione in calendario è uno degli eventi speciali di questa edizione, La madre dei Re di Janusz Zaorski: capolavoro girato nel 1982 e bandito per anni dal regime comunista, verrà proiettato in una rara copia 35mmproveniente dall’archivio dell’Istituto Polacco di Roma, nell’ambito dei festeggiamenti per i cento anni della Polonia moderna.

Tra gli altri eventi spiccano la serata dedicata a Per un pugno di dollari di Sergio Leone, in programma il 30 aprile 2019, giorno del trentennale della scomparsa del regista romano, e la proiezione di Sono nato, ma… film muto di Yasujirō Ozu, considerato tra gli esiti più alti del maestro giapponese e accompagnato dal vivo al pianoforte dal Maestro Antonio Coppola.

Grande spazio avrà poi quest’anno il cinema americano degli anni Settanta, con alcuni dei titoli memorabili di quella stagione eclatante, da Un tranquillo week-end di paura di Boorman al mitico (e introvabile) Pink Flamingos di John Waters, dall’esordio di Terrence Malick, La rabbia giovane, all’impegnato Conrack di Martin Ritt. La Hollywood classica sarà rappresentata da due dei suoi artefici più dotati, Preston Sturges con Lady Eva e Otto Preminger con Anatomia di un omicidio, mentre Perfidia di Robert Bresson e Gertrud di Dreyer terranno alta la bandiera del cinema d’autore europeo più intransigente.

Per i “nuovi” classici scenderanno in campo infine tre titoli divenuti negli anni oggetto di culto: Velluto blu di David Lynch, La zona morta di David Cronenberg, tratto da Stephen King, e Il ventre dell’architetto di Peter Greenaway, che il 28 maggio chiuderà la rassegna anche con il suo formidabile omaggio alla bellezza immortale di Roma.

Ingresso gratuito, alle 21

Programma

Indirizzo: via Nazionale 183

Irish film festa

Casa del Cinema, dal 27 al 31 marzo

Irish film festa è una rassegna di film e cortometraggi in anteprima, con conferenze e incontri con personaggi importanti afferenti al mondo dello spettacolo e culturale irlandese. Creato e diretto da Susanna Pellis, quest’anno il festival ospiterà anche una mostra fotografica a tema – 25 ritratti di colleghi firmati dall’attore e regista irlandese Hugh O’Conor – nonché una sezione dedicata alla letteratura irlandese, Iffbooks.

Programma sul sito ufficiale

Cinemente

Palazzo delle Esposizioni, dal 28 marzo al 7 aprile 2019

Da 8 anni il Festival Cinemente accosta psicoanalisi e cinema per sondare quali emozioni, convinzioni e fobie si muovano al di sotto del nostro agire e sentire. “Ci piace proporre – scrivono i curatori – un cinema che funzioni ancora da specchio individuale e osservatorio collettivo, con la collaborazione di autorevoli psicoanalisti e registi, messi a confronto su nodi cruciali del nostro caotico presente”.

Ingresso libero

  • giovedì 28 marzo, ore 20.00 L’inhumaine
    di Marcel l’Herbier. Francia, 1924, 135’, did. in francese e italiano
    segue incontro con Lucio Russo e Maria Assunta Pimpinelli
  • venerdì 29 marzo, ore 20.00 La vita oscena
    di Renato De Maria. Italia, 2013, 85’
    segue incontro con Gabriella Giustino, il regista, Isabella Ferrari, Gianluca De Marchi
  • sabato 30 marzo, ore 20.00 Sette opere di misericordia
    di Gianluca e Massimiliano De Serio. Italia, Romania, 2011, 103’
    segue incontro con Anna Ferruta e i registi
  • domenica 31 marzo, ore 18.00 Sole Cuore Amore
    di Daniele Vicari. Italia, 2016, 113’
    segue incontro con Giuseppe Riefolo e il regista
  • mercoledì 3 aprile, ore 20.00 La cena per farli conoscere
    di Pupi Avati. Italia, 2007, 99’
    segue incontro con Manuela Fraire e il regista
  • giovedì 4 aprile, ore 20.00 Che vuoi che sia
    di Edoardo Leo. Italia, 2016, 105’
    segue incontro con Ezio Maria Izzo e il regista
  • venerdì 5 aprile, ore 20.00 Io sono Tempesta
    di Daniele Luchetti. Italia, 2017, 97’
    segue incontro con Domenico Chianese e il regista
  • sabato 6 aprile, ore 17.00 Lo zio di Brooklyn
    di Daniele Ciprì, Franco Maresco. Italia, 1995, 98’
    segue incontro con Fabrizio Rocchetto e Daniele Ciprì
  • sabato 6 aprile, ore 20.00 Ultimo tango a Parigi
    di Bernardo Bertolucci. Italia, 1972, 129’
    segue incontro con Loredana Micati e Barbara Alberti.
  • domenica 7 aprile, ore 18.00 Manuel
    di Dario Albertini. Italia, 2017, 98’
    consegna il premio Paolo Boccara, sarà presente il regista

Rendez-Vous, Il Festival Del Nuovo Cinema Francese

Casa del Cinema e Cinema Nuovo Sacher, 3-8 aprile 2019

Ad aprile 2019 torna RENDEZ-VOUS, FESTIVAL DEL NUOVO CINEMA FRANCESE che parte dalla Capitale per poi toccare, con focus e artisti, le città di Bologna, Firenze, Milano, Napoli, Palermo, Torino.

La nona edizione del festival Rendez-vous – appuntamento con il nuovo cinema francese, organizzata dall’Institut français Italia e dall’Ambasciata di Francia in Italia in collaborazione con Unifrance Films e con il sostegno del Gruppo BNL,  sarà a Roma per tanti proiezioni e incontri.

Le date – dal 3 all’8 aprile – e i cinema (Cinema Nuovo Sacher e Institut Français Centre Saint Louis) vi aspettano per proiezioni in versione originale con sottotitoli in italiano. I biglietti saranno acquistabili su posto il giorno stesso.

La giornata di chiusura, l’8 aprile, avrà un focus dedicato al pluripremiato e acclamato Jacques Audiard, ospite d’onore del Festival, con una masterclass e due titoli della sua filmografia. Il 4 invece incontro con Alexandre Desplat

Programma

Nuovo Cinema Europa

dal 19 aprile al 1 maggio, Casa del Cinema

In occasione delle prossime elezioni europee del 26 maggio su tutto il territorio continentale, la Casa del Cinema, particolarmente attenta all’attualità e agli anniversari delle realtà culturali, politiche e sociali, presenta da venerdì 19 aprile a mercoledì 1 maggio, un ciclo di film che vedono al centro la storia, l’idea e la realizzazione dell’unità europea.

Il ciclo propone posizioni ideologiche (Europa di Lars von Trier, che inaugura la rassegna), sarcastiche ed autoironiche (Quo Vado di Checco Zalone), metaforiche (L’appartamento spagnolo, di Cédric Klapisch), politiche come L’altro volto della speranza di Aki Kaurismaki o Io, Daniel Blake di Ken Loach che prende di mira proprio quella burocrazia dei palazzi europei così aspramente contestata anche nel nostro paese.

Programma

VENERDI 19 APRILE
18.00│EUROPA, Lars von Trier

SABATO 20 APRILE ore 18
18.00│UN MONDO NUOVO, Alberto Negrin

DOMENICA 21 APRILE
18.00│L’ALTRO VOLTO DELLA SPERANZA (Toivon tuolla puolen), Aki Kaurismäki

LUNEDI 22 APRILE
18.00│QUO VADO?, Checco Zalone

MARTEDI 23 APRILE
18.00│UNA LUNA CHIAMATA EUROPA (Jupiter holdja), Kornél Mundruczó

MERCOLEDI 24 APRILE

18.00│ L’APPARTAMENTO SPAGNOLO (L’auberge espagnole), Cédric Klapisch

GIOVEDI 25 APRILE

18.00│ PIIGS, Adriano Cutraro, Federico Greco, Mirko Melchiorre

VENERDI 26 APRILE

18.00│ WELCOME di Philippe Lioret

SABATO 27 APRILE

18.00│ THE LESSON – SCUOLA DI VITA (Urok), Kristina Grozeva, Petar Valchanov

DOMENICA 28 APRILE

18.00│ TUTTI PER UNO (Les mains en l’air) di Roman Goupil

MARTEDI 30 APRILE

18.00│ GOOD BYE, LENIN!, Wolfgang Becker

MERCOLEDI 1 MAGGIO

16.00│DUE GIORNI, UNA NOTTE, (Deux Jours, Une Nuit), Luc Dardenne, Jean-Pierre Dardenne
Belgio, 2014, 95′, v.o.sott.it.

18.00│IO, DANIEL BLAKE (I, Daniel Blake), Ken Loach

Festival del Cinema Spagnolo

Cinema Farnese, 2-8 maggio 2019

La dodicesima edizione del Festival del Cinema Spagnolo aprirà i battenti a Roma a maggio per poi spostarsi in diverse città italiane.

La nuova edizione del Festival come di consueto parte dalla capitale e in particolare da quel cinema storico che l’ha sempre ospitato, il Farnese di Campo dei Fiori.

La festa itinerante che celebra il cinema spagnolo proseguirà il suo lungo cammino toccando più di 10 città della penisola terminando la sua corsa soltanto a dicembre inoltrato.

Sito Web

Nordic Film Festival

Casa del Cinema, 2-5 maggio 2019

Si terrà a Roma a maggio l’ottava edizione del NORDIC FILM FEST, la rassegna che nasce con l’intento di promuovere la cinematografia e la cultura dei Paesi Nordici (Danimarca, Finlandia, Islanda, Norvegia e Svezia), a cura delle quattro ambasciate nordiche presenti in Italia e con la collaborazione del Circolo Scandinavo di Roma.

La rassegna, che si svolgerà presso la Casa del Cinema di Roma, presenterà nuovi film in anteprima o inediti in Italia ed è realizzata anche in collaborazione con l’Ambasciata di Islanda di Parigi, i Film Institutes dei rispettivi paesi, con il patrocinio del Comune di Roma.

Oltre alle proiezioni, in lingua originale con sottotitoli in italiano e ad ingresso libero, il programma prevede presentazioni e incontri con ospiti internazionali (registi, attori, produttori, sceneggiatori).

Sito web

David di Donatello – Notti d’Oro

Giugno 2019

A giugno torna l’evento David di Donatello – Notti d’Oro, la manifestazione che presenta al grande pubblico i cortometraggi più premiati dalle maggiori Accademie di cinema internazionali, in collaborazione con l’Académie des César e l’UNESCO.

La rassegna accoglierà una selezione di 34 opere in lingua originale con sottotitoli in italiano. L’anno scorso, la manifestazione ha coinvolto tre diverse città italiane: al fianco di Roma, che ospiterà l’evento dal 5 all’8 giugno presso la Casa del Cinema, ci saranno quest’anno anche Napoli (5-8 giugno, Cinema Modernissimo) e Milano (7-10 giugno, Anteo – Palazzo del Cinema).

Scoprir, Mostra del Cinema Iberoamericano

Casa del Cinema, ottobre 2019

Organizzata dall’Istituto Cervantes di Roma, in collaborazione con le ambasciate in Italia di Cile, Colombia, Ecuador, Guatemala, Messico, Nicaragua, Perù, Portogallo e Uruguay, la mostra ha come obiettivo la promozione della cinematografia iberoamericana, che negli ultimi anni ha prodotto grandi successi internazionali.

Durante la Mostra si presenteranno diversi film inediti in Italia, in versione originale con sottotitoli in italiano che rappresentano un campione delle produzioni degli ultimi anni.

Festa del Cinema di Roma

Auditorium Parco della Musica, 17 – 27 ottobre 2019

La quattordicesima edizione della Festa del Cinema di Roma si terrà dal 17 al 27 ottobre 2019 presso l’Auditorium Parco della Musica e in altri luoghi della Capitale. La struttura firmata da Renzo Piano sarà il fulcro della manifestazione e ospiterà proiezioni, incontri, eventi, mostre, installazioni, convegni e dibattiti. I 1300 mq del viale che conduce alla Cavea saranno trasformati in uno dei più grandi red carpet al mondo.

Un ruolo importante sarà anche quest’anno svolto dagli Incontri Ravvicinati con autori, attori e protagonisti della cultura italiana e internazionale, dalla Retrospettiva, dai Restauri e dagli Omaggi.

Fuorinorma

Sala Zavattini, da ottobre a dicembre

Fuorinorma è un ciclo di incontri e proiezioni dedicato al cinema sperimentale italiano. Ingresso libero fino ad esaurimento posti

In programma alla Sala Zavattini della Fondazione AAMOD, la rassegna Fuorinorma che l’Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico, sul consolidato format CineAAMOD, ospiterà ogni due lunedì del mese alle ore 20.00, con incontri e proiezioni a cadenza quindicinale.

Sei gli incontri, curati e introdotti da Adriano Aprà, e i documentari in visione, ascrivibili alla via sperimentale del cinema italiano.

RIFF – Rome Independent Film Festival

Nuovo Cinema Aquila, novembre 2019

Il “Roma Independent Film Festival” è il primo festival romano per il cinema internazionale indipendente. Per sei giorni e sei notti il RIFF celebra il nuovo cinema indipendente Europeo ed internazionale proveniente da più di 25 nazioni.

Oltre a dare a giovani cineasti esordienti e non, la possibilità di presentare i loro lavori al pubblico mediante apposite proiezioni, il RIFF ha predisposto una serie di eventi speciali con l’intento di creare un attento dibattito critico nonché uno scambio di opinioni.

Ci saranno così proiezioni di retrospettiva e seminari concernenti vari aspetti della cinematografia, ma non mancheranno anche collaborazioni con compagnie di danza e teatro, concerti e mostre. Il festival si chiude con una cerimonia di premiazione che ha lo scopo di incoraggiare ed assistere i cineasti nel loro lavoro.

Nel corso della Premiazione RIFF (RIFF Awards), verranno assegnati premi in materiali e in denaro. I lavori premiati, sono scelti tra le varie categorie, da una giuria internazionale di esperti del settore. Da segnalare la presenza di un concorso per le sceneggiature.

As Film Festival

Museo MAXXI, novembre 2019

Il festival cinematografico curato da persone che si riconoscono nella condizione autistica

Anche quest’anno torna al MAXXI AS Film Festival, giunto alla sua VII edizione: un festival internazionale di cinema e arti visive che si serve del cinema come strumento di inclusione sociale. ASFF non è un festival sull’autismo o sulla disabilità in generale, ma un festival cinematografico a tutti gli effetti, fatto da persone che considerano la diversità, qualunque diversità, un valore e non qualcosa di cui aver paura.

Festival non più in corso

Francofilm, festival del film francofono di Roma

Institut Français, dal 7 al 14 marzo 2019

Il FRANCOFILM, festival del film francofono all’Institut français Centre Saint-Louis di Roma vi permetterà di scoprire cinematografie provenienti da 4 continenti. Una primavera francofona alquanto rinfrescante grazie ai 13 lungometraggi in concorso per la maggior parte inediti in Italia, provenienti da Albania, Armenia, Belgio, Bulgaria, Canada – Quebec, Costa d’Avorio, Francia, Lussemburgo, Mali, Marocco, Romania, Svizzera e Tunisia.

Con il sostegno delle rappresentanze diplomatiche in Italia di paesi membri dell’Organizzazione Internazionale della Francofonia: Albania, Armenia, Belgio, Bulgaria, Burkina Faso, Canada-Québec, Costa d’Avorio, Ex. Rep. Jugoslava di Macedonia, Francia, Grecia, Libano, Lussemburgo, Marocco, Romania, Svizzera, Tunisia.

Ingresso libero nel limite dei posti disponibili. Tutti i film sono proposti in versione originale con sottotitoli in italiano.

Programma ufficiale

Uno sguardo raro

Istituto Roberto Rossellini e Casa del Cinema, dal 31 gennaio al 3 febbraio 2019

“Uno Sguardo Raro” – the Rare Disease International Film Festival, il Festival di cinema internazionale sul tema delle malattie rare, nasce per raccontare cosa significa vivere in modo diverso e stimolare, attraverso la narrazione cinematografica e audiovisiva, una riflessione su come sia possibile raccontare questo particolare tema con registri di comunicazione innovativi e ad alto impatto emotivo.

I malati rari e le associazioni dei pazienti che li affiancano nel loro percorso quotidiano, fatto di piccole e grandi conquiste, hanno raccolto la sfida di raccontare al mondo la loro realtà e cosi, negli anni, hanno prodotto delle opere in cui aprono il loro complesso universo al pubblico.

Si definisce RARA, infatti, una malattia che colpisce meno di 5 persone su 10.000. Le patologie rarissime ne colpiscono meno di una su un milione. Ma sono rare le malattie, non i pazienti. Infatti, secondo la rete Orphanet, i malati sarebbero oltre il milione e mezzo in Italia e secondo EURORDIS, la rete delle alleanze europee delle MR sforiamo i 30 milioni in EUROPA due milioni.

Per l’edizione 2019, è stato pubblicato un bando di concorso e ad oggi abbiamo ricevuto già 150 opere da 34 paesi, sul tema che abbiamo lanciato “RARO MA NON SOLO”. È importante per la comunità dei rari sapere che sono in tanti e scambiarsi esperienze attraverso paesi e culture diverse, si impara a vedere le cose con altre prospettive e si infrange il senso di isolamento che è uno dei problemi più sentiti dalle persone giovani affette da queste patologie.

Il programma è consultabile qui

Da Jean Renoir ai Maestri del realismo poetico

Palazzo delle Esposizioni, dal 9 febbraio al 17 marzo 

Sabato 9 febbraio inizia un’importante rassegna cinematografica che rende omaggio al grande regista francese Jean Renoir nel quarantennale della scomparsa.

La manifestazione permetterà al pubblico di riscoprire sul grande schermo e a ingresso gratuito alcuni dei capolavori più amati di Renoir, da La grande illusione a La regola del gioco, da L’angelo del male a Il fiume, ma anche titoli mento noti come Toni, Il delitto del Signor Lange o La notte dell’incrocio, primo film della storia con protagonista il commissario Maigret.

Tutti i film in programma sono presentati rigorosamente in pellicola 35mm, con molte copie preziose provenienti dalle cineteche di tutto il mondo, compresi i restauri dell’UCLA di Los Angeles di due titoli del periodo hollywoodiano di Renoir, L’UOMO DEL SUD e IL DIARIO DI UNA CAMERIERA. Un altro storico restauro, quello della Cineteca di Bologna del capolavoro del muto NANA’, sarà accompagnato dal vivo al pianoforte dal M° Antonio Coppola in uno degli eventi più attesi della rassegna.

L’avvio della rassegna spetta a “LA REGOLA DEL GIOGO”, tra le opere più influenti e acclamate dell’intera storia del cinema. Accanto ai titoli di Renoir saranno poi in calendario fino al 17 marzo alcune opere leggendarie del realismo poetico francese, da Les Enfants du paradis di Marcel Carné a Pépé le Moko di Julien Duvivier, nel tentativo di restituire al meglio il clima culturale di una stagione irripetibile della storia del cinema.

PROGRAMMA

9 febbraio 2019, 21:00
LA REGOLA DEL GIOCO
(La règle du jeu, Francia, 1939, 110’, v.o. sott. it)
di Jean Renoir
ingresso libero

10 febbraio 2019, 21:00
FRENCH CANCAN
French Cancan, Francia/Gb, 1955, 102’, v.o. sott. it
di Jean Renoir
ingresso libero

12 febbraio 2019, 21:00
L’ANGELO DEL MALE
La bête humaine, Francia, 1938, 100’, v.o. sott. it
di Jean Renoir
ingresso libero

13 febbraio 2019, 21:00
IL PORTO DELLE NEBBIE
Le Quai des brumes, Francia, 1938, 91’, v. it
di Marcel Carné
ingresso libero

14 febbraio 2019, 21:00
CARNET DI BALLO
Un carnet de bal, Francia, 1937, 144’, v.o. sott. it
di Julien Duvivier,
ingresso libero

15 febbraio 2019, 21:00
LA GRANDE ILLUSIONE
La grande Illusion, Francia, 1937, 114’, v.o. sott. it
di Jean Renoir
ingresso libero

16 febbraio 2019, 21:00
IL FIUME
The River, Francia/India/Usa, 1951, 99’, v.o. sott. it
di Jean Renoir
ingresso libero

17 febbraio 2019, 21:00
IL BANDITO DELLA CASBAH
Pépé le Moko, Francia, 1937, 90’, v. it
di Julien Duvivier
ingresso libero

20 febbraio 2019, 21:00
LA MARSIGLIESE
La Marseillaise, Francia, 1938, 135’, v.o. sott. it.
di Jean Renoir
ingresso libero

21 febbraio 2019, 21:00
ALBA TRAGICA
Le jour se lève, Francia, 1939, 93’, v. it.
di Marcel Carné
ingresso libero

22 febbraio 2019, 21:00
TONI Toni, Francia, 1935, 85’, v.o. sott. it.
di Jean Renoir
ingresso libero

23 febbraio 2019, 21:00
LES ENFANTS DU PARADIS
Les Enfants du paradis, Francia, 1945, 190’, v.o. sott. it.
di Marcel Carné,
ingresso libero

24 febbraio 2019, 21:00
PICNIC ALLA FRANCESE
Le Déjeuner sur l’herbe, Francia, 1959, 91’, v. it.
di Jean Renoir
ingresso libero

26 febbraio 2019, 21:00
ARIA DI PARIGI
L’air de Paris, Francia/Italia, 1954, 110’, v. it.
di Marcel Carné
ingresso libero

27 febbraio 2019, 21:00
IL DELITTO DEL SIGNOR LANGE
Le crime de Monsieur Lange, Francia, 1935, 79’, v.o. sott. it.
di Jean Renoir
ingresso libero

28 febbraio 2019, 21:00
LA CAGNA
La chienne, Francia, 1931, 91’, v.o. sott. it.
di Jean Renoir
ingresso libero

1 marzo 2019, 21:00
ELIANA E GLI UOMINI
Elena et les Hommes, Francia/Italia, 1956, 95’, v. it. – Copia in Technicolo
di Jean Renoir
ingresso libero

2 marzo 2019, 21:00
NANA’
Nana, Francia, 1926, 135’ (22fps), didasc. it. e fr.
di Jean Renoir
Accompagnamento dal vivo al pianoforte del M° Antonio Coppola
ingresso libero

3 marzo 2019, 21:00
LA REGOLA DEL GIOCO (replica)
La règle du jeu, Francia, 1939, 110’, v.o. sott. it.
di Jean Renoir
ingresso libero

6 marzo 2019, 21:00
LA NOTTE DELL’INCROCIO
La nuit du carrefour, Francia, 1932, 75′, v.o. sott. it.
di Jean Renoir
ingresso libero

7 marzo 2019, 21:00
IL QUARTIRE DEI LILLA’
Porte des Lilas, Francia/Italia, 1957, 95’, v. it.
di René Clair
ingresso libero

8 marzo 2019, 21:00
L’ANGELO DEL MALE (replica)
La bête humaine, Francia, 1938, 100’, v.o. sott. it.
di Jean Renoir,
ingresso libero

9 marzo 2019, 21:00
BOUDU SALVATO DALLE ACQUE
Boudu sauvé des eaux, Francia, 1932, 83’, v.o. sott. it.
di Jean Renoir
ingresso libero

10 marzo 2019, 21:00
LA CAGNA (replica)
La chienne, Francia, 1931, 91’, v.o. sott. it.
di Jean Renoir
ingresso libero

12 marzo 2019, 21:00
IL TEMPIO DELLE TENTAZIONI
Au Bonheur des dames, Francia, 1929, 90’ (20fps), didasc. it.
di Julien Duvivier
ingresso libero

13 marzo 2019, 21:00
TERESA RAQUIN
Thérèse Raquin, Francia/Italia, 1953, 105’, v. it.
di Marcel Carné
ingresso libero

14 marzo 2019, 21:00
SOTTO I TETTI DI PARIGI
Sous les toits de Paris, Francia, 1930, 95’, v.o. sott. it.
di René Clair
ingresso libero

15 marzo 2019, 21:00
IL DIARIO DI UNA CAMERIERA
The Diary of a Chambermaid, Usa, 1946, 86’, v.o. sott. it. – copia restaurata dall’UCLA
di Jean Renoir
ingresso libero

16 marzo 2019, 21:00
L’UOMO DEL SUD
The Southerner, Usa, 1945, 92’, v.o. sott. it. – copia restaurata dall’UCLA
di Jean Renoir
ingresso libero

17 marzo 2019, 21:00
LA GRANDE ILLUSIONE (replica)
La grande Illusion, Francia, 1937, 114’, v.o. sott. it.
di Jean Renoir
ingresso libero

INFO
Palazzo delle Esposizioni – Sala Cinema
Scalinata di via Milano 9 a, Roma
INGRESSO LIBERO FINO A ESAURIMENTO POSTI

Il senso del cinema

Palazzo delle Esposizioni, dal 24 ottobre 2018 al 2 gennaio 2019

Come sarebbe il nostro immaginario di spettatori senza l’abito di Angelica nel ballo finale de Il Gattopardo, l’esangue profilo velato della madre di Tadzio in Morte a Venezia o lo sfarzo bulimico che avvolge Ludwig…? Emblema di un’epoca che seppe imporre l’arte cinematografica italiana al mondo intero, i costumi di Piero Tosi sono una componente irrinunciabile di una stagione leggendaria: il suo genio è legato ai capolavori di Visconti, Bolognini, Comencini, Pasolini, Cavani, frutti di un lavoro creativo collettivo che ricorda le grandi botteghe rinascimentali. In occasione della mostra a lui dedicata, lo schermo del Palazzo delle Esposizioni ripropone un corpus filmico vertiginoso per ricchezza di mezzi e di concezione.

Un’occasione unica per rivedere o scoprire nel formato originale, la pellicola, alcune pietre miliari della storia del cinema che, superando i cambiamenti dei gusti e delle mode, restituiscono ancora oggi allo spettatore il senso profondo di un’arte senza tempo.

Programma

Indirizzo: via Nazionale 183

Ingresso: gratuito

Orario: ore 21

Etichette: