Pubblicato in: Evergreen

Gita alla Garbatella: 100 anni del quartiere popolare

Donatella ErreDonatella Erre 4 settimane fa
garbatella
Foto: Bruno - Flickr

Un 2020 importante per Roma nel quale ricorrono diversi festeggiamenti. Primo fra tutti il centenario dalla nascita del noto regista Federico Fellini, avvenuto il 20 gennaio 2020, che tanto amava la città Eterna. Il 18 febbraio 2020 invece sarà la volta del centenario della Garbatella.

La Garbatella a Roma

Il 18 febbraio 1920 venne posata la prima pietra da Re Vittorio Emanuele II in quella che oggi conosciamo come piazza Benedetto Brin. Da qui nacque il piccolo borgo della Garbatella, ‘separato’ dal caos cittadino, dove è ancora possibile respirare ‘aria popolare’. Girovagare per questo rione a due passi dai quartieri San Paolo e Ostiense e facilmente raggiungibile con la linea B della metropolitana, vuol dire tornare indietro del tempo, ma anche ammirare l’architettura Barocchetto romano, scorci, cortili e angoli televisivi.

Secondo le dicerie popolari l’origine del nome Garbatella può avere due diversi significati. La prima ipotesi fa riferimento a un tipo di coltivazione della vite nota come ‘a garbata’. Ma forse più veritiera è la seconda supposizione secondo la quale vi era la proprietaria di un’osteria dalle parti della Basilica di San Paolo gentile e bella e tutti i suoi clienti abituali erano soliti chiamarla ‘Garbata e Bella’ o ‘Garbata Ostella’.

Una volta giunti alla Garbatella, la prima tappa è indubbiamente la piazza dalla quale nacque tutto, con la sua fontana e la storica scalinata che collega il rione con il quartiere Ostiense. Un’altra scalinata nota, soprattutto ai giovani, è la “Scala degli innamorati”, dove in tempo di guerra le coppie si incontravano.

E ancora via delle Sette Chiese, Piazza Bartolomeo Romano, gli alberghi suburbani e molto altro

La Garbatella amata dal cinema e dalla tv

Fino a qualche anno fa anche chi non conosceva Roma e i suoi quartieri vi avrebbe detto: “Ecco la Garbatella, dove vivono I Cesaroni!”

Ebbene sì, la fiction televisiva dei primi anni 2000 fu ambientata proprio in uno dei rioni più belli di Roma. Ma non solo, tra le case del quartiere, nacquero Gigi Proietti, Enrico Montesano, Valerio Mastandrea e Maurizio Arena giusto per citarne alcuni. E ancora, gran parte del romanzo di Pier Paolo Pasolini Una Vita Violenta fu ambientato proprio a La Garbatella.

 

Gli eventi del centenario

Per i cento anni del quartiere il Municipio VIII ha in serbo moltissimi appuntamenti lungo le strade della Garbatella.
Il 18 febbraio, data esatta della ricorrenza, è stata organizzata una cerimonia da parte delle istituzioni alle ore 10.30, alla quale sarà presente anche la Banda della Polizia di Roma Capitale.
Alla stessa ora partiranno i flash mob dei ragazzi delle scuole del quartiere, che proseguiranno fino alle 15. 
Alle 17.30 sarà la volta di Roma Garbatella, la guida di Repubblica ai sapori dello storico quartiere romano, presentata sul palco del Teatro Palladium.
Sempre al Teatro Palladium alle 19.30 chiuderà la giornata di festeggiamenti il concerto dell’Orchestra di Piazza Vittorio, con ingresso libero fino a esaurimento posti.
Le celebrazioni proseguono nei giorni successivi, con intrattenimento per adulti e bambini.
Venerdì 21 febbraio inaugurerà la mostra “Garbatella 1920/2020 – La città e la memoria” presso l’hub culturale Moby Dick, mentre sabato 22 febbraio si svolgerà la caccia al tesoro dedicata ai bambini lungo le strade del quartiere, seguita da moltissime iniziative tutte dedicate ai bambini.

I festeggiamenti si concluderanno in grande stile con il coloratissimo Carnevale delle 100 Rime, che partirà alle 10.30 da Piazza Santa Eurosia, e che vedrà la partecipazione dei ragazzi delle scuole con musica, danze e molto altro.

Tutte le info, gli orari e i contatti a questo link.