Pubblicato in: Mostre

Mostre Roma 2021: tra arte millenaria e opere contemporanee

RedazioneRedazione 6 mesi fa
mostre roma 2020

Il Lazio è in zona gialla e finalmente tutti i musei potranno riaprire dopo lunghi mesi di chiusura. Riaprono anche le mostre, con nuove proposte e prolungamenti di quelle interotte a causa del Covid. Cosa ci aspetta per il 2021 a Roma? Scopriamolo insieme con lo #spiegonemostre!

Gennaio 2021

I marmi di Torlonia. Collezionare capolavori

Dal 14 ottobre al 29 giugno 2021 – Musei Capitolini – Piazza del Campidoglio 1

La prossima settimana apre al pubblico una collezione che non ha eguali per quello che sarà possibile ammirare. La collezione privata più prestigiosa di sculture antiche, proveniente da Torlonia: oltre 90 sculture selezionate fra 620 marmi catalogati. Un’insieme di opere che ha un valore fondamentale per gli studi di settore, per la storia degli scavi archeologici, per quella dei restauri e della museografia. Una mostra di interesse artistico, estetico e storico-archeologico.  La mostra è stata curata da Salvatore Settis e da Carlo Gasparri. Electa, editore del catalogo previsto per l’esposizione, si occupa dell’organizzazione e dell’esposizione. L’allestimento è di David Chipperfield Architects di Milano.  Il restauro dei marmi è a cura di Fondazione Torlonia. 

Orari: Tutti i giorni 9.30-19.30 tranne 24 e 31 dicembre 9.30-14.00 (Ultimo ingresso un’ora prima della chiusura) e chiusura il 25 Dicembre, 1 Gennaio, 1 Maggio

Biglietti: consultare per ogni dettaglio la pagina dei Musei Capitolini

Info: 060608

Alberto Sordi alle Terme di Caracalla

16 settembre 2020 – 31 gennaio 2021 – Casa Alberto Sordi – via Druso 45 – Piazza Numa Pompilio – Roma.

La mostra per il centenario dalla nascita di Alberto Sordi, icona nazionale del cinema nostrano. Il nome completo della mostra è “Il centenario – Alberto Sordi 1920 – 2020” ed è un’occasione davvero unica per visitare la casa-museo dell’attore. “Albertone nazionale” abitava in una splendida Villa Anni ’30, dove aveva curato attentamente l’arredamento e la disposizione degli oggetti.

La Casa è stata dichiarata bene di interesse culturale e sottoposta al vincolo del Ministero dei beni Culturali e Ambientali, così come la passeggiata archeologica e gli oggetti insiti di valore artistico riconosciuto. La progettazione della Villa è stata realizzata dall’architetto Clemente Busirici Vici e l’intento è quello di creare un luogo dove poter sempre ammirare Alberto Sordi e magari farne una casa-museo per altri attori icona del nostro cinema.

Per coloro che vorranno visitare la mostra c’è la possibilità di ammirare il Giardino, le sale della casa, i singoli oggetti d’arredo, gli abiti e tutti i documenti lasciati dall’attore. Inoltre nel Teatro dei Dioscuri sarà possibile avere informazioni e ammirare altri documenti su “Storia di un italiano”, il programma tv anni ’70, che da sempre ha attratto Sordi.

Biglietti:

Per l’acquisto dei biglietti e per i costi i riferimenti sono i seguenti oppure online sul sito di Vivaticket.

  • museosordi.segr@libero.it
  • +39 06 4288 0729    +39 06 7000884

Bansky. A visual protest

Dall’8 settembre all’11 aprile 2021 – Chiostro del Bramante – via Arco della Pace 5 – Roma

Un’altra mostra di capolavori di Bansky è stata esposta al Chiostro del Bramante e potrà essere ammirata per più mesi. Bansky, l’artista rivoluzionario per eccellenza dei nostri anni, racconta il suo punto di vista e la sua “anarchia artistica” in 90 opere provenienti da collezioni private. Un arco temporale lunghissimo (dal 2001 al 2017) con incluse 20 opere di decorazione di dischi e libri.

Novanta quadri, dipinti, fotomontaggi, stencil (stampa su cartoncino o tela), opere create da altri materiali (quali il marmo e il metallo), quadri dipinti con la tecnica spray e infine sculture in resina polimerica dipinta o laccata da vernice bronzea.

Il suo rifiuto del mondo attuale, la sua denuncia sociale e politica (parlamentari inglesi come scimmie e la totale distruzione delle icone pop) o saranno solo alcune delle chiavi di lettura di opere famosissime e ammirevoli. Parliamo di elaborazioni artistiche come Love is in the Air a Girl with Balloon, oppure Queen Vic a Napalm, da Toxic Mary a HMVMa come già detto sarà anche Bansky scultore, con vinili decorati e prove di stampa per il libro Wall & Piece. L’artista sconosciuto e mai pubblico è arrivato nella Capitale, con il suo linguaggio dissacrante eppure così semplice.

Biglietti e orari: informazioni più precise sono sul sito del Chiostro del Bramante.

  • Da lunedì a venerdì dalle 10 alle 15 – 13 €
  • Da lunedì a venerdì dalle 15.15 alle 19 – 15 €
  • Sabato, domenica e festivi dalle 10 alle 13 – 15 €
  • Sabato, domenica e festivi dalle 13.15 alle 20 – 18 €

Il tempo di Caravaggio

Da giugno 16 2020 fino al 10 gennaio 2021 – Musei Capitolini, Piazza del Campidoglio 1

Nei Musei Capitolini, e precisamente nelle Sale di Palazzo Caffarelli, è possibile ammirare uno dei pittori più conosciuti e stimati della storia artistica: Michelangelo Merisi, o più comunemente il Caravaggio. In mostra ci sono 40 delle opere più belle del pittore del grande collezionista e storico dell’arte Roberto Longhi. La cura dell’esposizione è da parte di Maria Cristina Bandera, direttore scientifico della Fondazione Longhi. Fra i dipinti del grande Merisi troviamo “Il ragazzo morso da un ramarro”.  Opera famosa e databile al soggiorno romano, dove emergono le pennellate scure, fitte e ombrose dell’artista, nonché la resa emotiva dello spavento e del dolore del ragazzo. E’ solo uno dei tanti capolavori del pittore toscano che in quel periodo di dilettava sulla tela a riportare i moti dell’animo e quegli aspetti fisiognomici che rivelavano i caratteri psicologici e morali dei soggetti raffigurati.

Orari: 9.30  – 19.30 (la biglietteria chiude un’ora prima)

Biglietto da prenotare solo ed esclusivamente sul sito dei musei di Roma.

  • gratis per i possessori di MIC card, ma da prenotare al numero 060608
  • biglietto “integrato” Mostra + Musei Capitolini per i non residenti a Roma: € 15,00 biglietto integrato intero; € 13,00 biglietto integrato ridotto.
  • biglietto “integrato” Mostra + Musei Capitolini per i residenti a Roma: € 14,00 biglietto integrato intero; € 12,00 biglietto integrato ridotto.

Felliniana: Ferretti sogna Fellini

Dall’11 febbraio – 31 dicembre 2021 – Piazza di Cinecittà 11

Resterà per più di un anno la mostra dedicata al grande regista Federico Fellini e che si trova dentro l’omonima palazzina. La mostra-installazione è curata da Dante Ferretti, uno degli scenografi che ha collaborato con il maestro del cinema. Insieme a lui c’è la collaborazione di Francesca Lo Schiavo, anche lei scenografa e in più set decorator conosciuta anche fuori dall’Italia.

Il tema della mostra è orientato sulle visioni felliniane, sul sogno e sull’amicizia fra Federico e Dante. I due hanno collaborato insieme a tanti capolavori del maestro del cinema degli anni del Dopoguerra: “La città delle donne”, “Prova d’orchestra” del 1978, ” E la nave va” del 1983 e ancora “Ginger e Fred” del 1986 e infine “La voce della luna”, 1990.

La mostra si snoda in tre sale, che sono un po’ il racconto di un viaggio con il regista. Ci sono luoghi centrali per la costruzione dei propri capolavori. Ad esempio nella sala centrale troviamo oltre alle pareti costellate dalle locandine dei film, troviamo la mitica Fiat 125. Viene raccontato che lo scenografo e il regista spesso con quell’auto si recavano a Cinecittà. In quei frangenti si parlava di lavoro divertendosi e sviluppando idee geniali.

Orari:

  • da domenica a sabato dalle 10.00 alle 18.30 (la biglietteria chiude alle 16.30)
  • martedì chiuso

Biglietto: 15 €acquistabili anche presso ticketone.

Info: visit@cinecittaluce.it

Febbraio 2021

Nina Maroccolo. La rivoluzione degli eucalipti

Dal 1° febbraio al 28 aprile 2021 – Galleria d’Arte Moderna

Installazione realizzata nell’ambito del 70 anni del Mondial Earth Day e basata sul rapporto di mutazione climatica della natura, in questo caso rappresentata da un albero simbolo, l’eucalipto, e dalla sua variazione cromatica nell’esposizione in esterno delle cortecce.

Biglietti:

  • Intero € 7,50
  • Ridotto € 6,50
    Per i cittadini residenti nel territorio di Roma Capitale (mediante esibizione di valido documento che attesti la residenza):  
  • Intero € 6,50
  • Ridotto € 5,50
Etichette: