Pubblicato in: Teatro

Gli spettacoli teatrali da vedere a Roma dal 11 al 17 dicembre 2017

Lucilla ChiodiLucilla Chiodi 10 mesi fa
spettacoli teatrali roma 2017
foto: Paolo Porto

L’offerta teatrale di una città come Roma è sempre ricchissima e molto varia. Se vi state domandando cosa c’è di interessante da vedere questa settimana e non sapete proprio come orientarvi, Roma Weekend è qui per segnalarvi alcuni spettacoli in cartellone nella Capitale.

Trovate tutto nello #spiegoneteatri di questa settimana. Ecco cosa vedere a teatro a Roma nella settimana dal 11 al 17 dicembre 2017.

Alcuni consigli sugli spettacoli in cartellone

— Blink

Teatro Belli, dal 11 al 13 dicembre 2017

Giovane autore già pluripremiato, Phil Porter ha debuttato con Blink al Soho Theatre di Londra, aggiudicandosi ottimi consensi di critica e pubblico. Questa produzione segna il debutto di Phil Porter, e di Blink, in Italia.

Blink è la storia d’amore di Jonah e Sophie, due personaggi “uniti” da un monitor attraverso il quale – impauriti dal mondo esterno – comunicano e si guardano. Guardare ed essere guardati. Per entrambi un antidoto contro l’invisibilità cui questo mondo li condanna.

Blink racconta con ironia e originalità di due solitudini, tenere, comiche e disperate, e del loro tentativo di incontrarsi e difendersi dal mondo reale. E per quanto bizzarra e ”filtrata” possa essere questa storia d’amore, siamo sicuri che sia meno autentica di una storia normale?

Lo spettacolo fa parte della rassegna “Trend – Nuove frontiere della scena britannica”, l’appuntamento più importante – a Roma e in Italia – con la drammaturgia contemporanea britannica, ideato ormai 16 anni fa da Rodolfo Di Giammarco.

Indirizzo: Piazza di Sant’Apollonia, 11

Orari: da lunedì a mercoledì ore 21

Prezzi: posto unico 10,00 euro

— Riccardo II

Teatro Nazionale, dal 12 al 17 dicembre 2017

Produzione imponente del Teatro Metastasio di Prato, il Riccardo II di Peter Stein è composto da un cast di ottimi attori, sui quali spicca Maddalena Crippa proprio nel ruolo del sovrano. Tragedia tra le meno rappresentate di William Shakespeare, per Stein occupa un posto di tutto rispetto, anche in virtù della sua attualità.

Il dramma della deposizione di un re legittimo è per Stein “un tema politico eminente che facilmente si può trasporre ai nostri tempi: è possibile deporre un sovrano legittimo? Il nuovo re non è un usurpatore? Una tale deposizione non è simile all’assassinio di ogni ordine tradizionale?”

Indirizzo: Via del Viminale, 51

Orari: ore 19 prima e venerdì ore 21.00; domenica ore 17.00

Prezzi: biglietti platea intero 32,00 euro; ridotto under 35 27,00; studenti 13,00; biglietti galleria intero 25,00 euro; ridotto under 35 22,00; studenti 11,00

— Easy To Remember

Teatro Off/Off, dal 12 al 23 dicembre 2017

Easy To Remember è tra gli spettacoli più attesi della stagione, che andrà in scena all’interno della prima stagione dell’OFF/OFF Theatre di via Giulia. L’ultima fatica del duo artistico Ricci/Forte, andrà in scena dal 12 al 23 Dicembre 2017.

La pièce è ispirata da una donna fuori dall’ordinario, la poetessa russa Marina Cvetaeva. La coppia più dirompente della scena teatrale contemporanea guiderà il pubblico in un caleidoscopio di porte irreali, unite tra loro da un corridoio emotivo verso una direzione onirica e implacabile: il nostro domani. Uno spettacolo che si interroga sulla follia, sia essa manifestazione divina, o fulgido esempio di libertà.

Indirizzo: Via Giulia, 19

Orari: da martedì a sabato ore 21 – domenica ore 17

Prezzi: intero 25,00 euro; ridotto 18,00 euro; over 65 e under 26; 10,00 per gruppi

— White rabbit red rabbit

Teatro Vascello, serata unica 13 dicembre

Interpretato da Antonio Catania, White rabbit red rabbit è un testo teatrale scritto dall’iraniano Nassim Soleimanpour nel 2010, in un momento in cui non aveva possibilità di comunicare con l’esterno del suo Paese. Non è un testo politico e non deve essere descritto come tale, il suo contenuto è metaforico e distante da ogni orientamento politico.

Più che uno spettacolo, si tratta di un esperimento sociale. L’attrice o l’attore che lo interpreta per un’unica volta, senza regia e senza prove, apre la busta sigillata che contiene il testo già sul palco e ne condivide il contenuto con il pubblico. Una sedia, un tavolo, un leggio, gli orpelli concessi. Il qui e ora nella sua massima espressione. Ci sono delle regole da rispettare per chi accetta la sfida: chi decide di portarlo sulla scena non può averlo visto prima.

Tutti i media e i giornalisti non possono trascurare il fatto che l’autore sia nato in Iran. Pertanto, la richiesta ai giornalisti che lo vedono è che siano attenti e prudenti nei loro resoconti ed articoli per non causare danni all’autore, che oggi vive a Berlino.

Lo spettacolo è stato tradotto il 25 lingue e conta oltre mille repliche in tutti i continenti. È stato rappresentato per la prima volta nel 2011 all’Edimburgh Fringe Festival.

Indirizzo: via Giacinto Carini, 78

Orari: ore 21

Prezzi: Intero 20,00 euro; ridotto over 65 e studenti 12,00 euro

— Rumori fuori scena

Teatro Vittoria, dal 12 al 23 dicembre 2017

Rumori fuori scena festeggia i suoi 34 anni dal primo debutto italiano, portato in scena – ancora una volta – dalla compagnia Attori&Tecnici, di cui lo spettacolo è l’indiscusso cavallo di battaglia. Spettacolo di successo, il testo dello scrittore e drammaturgo britannico Michael Frayn è del 1982.

La storia è quella di una compagine di attori alle prese con uno spettacolo da mandare in scena, tra equivoci, gag, dietro le quinte. Una commedia perfetta, che gli amanti del tipico humour inglese non potranno che apprezzare.

Che lo spettacolo sia esilarante lo dimostra bene un aneddoto spesso raccontato da Stefano Altieri, uno dei pilastri della compagnia Attori & Tecnici che da 34 anni porta in scena la piéce. “Tanti anni fa, durante il secondo atto – racconta Altieri – l’attore Sandro De Paoli svenne in scena. Alla richiesta da parte dei colleghi di “C’è un medico in sala?” scoppiò una fragorosa risata. Passarono quasi cinque minuti prima che un dottore salisse in palcoscenico a prestare soccorso…”.

Indirizzo: Piazza di Santa Maria Liberatrice, 10

Orari: ore 21

Prezzi: intero platea 28,00 euro; intero galleria 22,00 euro (compresi 3,00 euro di prevendita); ridotti in convenzione: platea 21,00 euro; galleria 18,00 euro (compresi i 3,00 euro di prevendita)

— #Loro. Uno di questi giorni prenderemo qualcuno e lo sbraneremo

Teatro Cometa Off, dal 14 al 17 dicembre 2017

Con #Loro, Gabriele Linari, autore e regista dello spettacolo, si porta in scena un tema di grande attualità: quello degli haters e dell’hate speech sul web.

Puntando l’occhio performativo e creativo su tutte le pratiche di odio che si sono modificate e sviluppate on-line, soprattutto attraverso i social network, la pièce non procede per passaggi narrativi, ma per immagini e situazioni, rispecchiando perfettamente la frammentarietà e la staticità della vita on-line. Una noia che si fa esistenziale e, in un attimo, per effetto di banali scintille, diventa rabbia, fuoco, odio puro e cieco. Per poi spegnersi di nuovo e tornare noia, staticità.

Il gruppo di giovanissimi attori dello spettacolo proviene da una esperienza formativa offerta dal CIES Onlus presso il Centro Giovani e Scuola d’Arte MaTeMù. Il percorso – iniziato nel 2012 con il regista Gabriele Linari – ha portato, quest’anno, alla scelta di un gruppo di allievi perfettamente avviati alla professione teatrale.

Indirizzo: Via Luca della Robbia, 47

Orari: da giovedì a sabato ore 21 – Domenica ore 17

Prezzi: 7,50 euro (più costo tessera teatro 2,50 euro)

Etichette:
Offerta Libraccio 2018

Non perderti un evento a Roma!

Ricevi solo eventi utili grazie alla nostra Newsletter

Aggiungiti alla community!