Pubblicato in: Evergreen

Il mare della capitale: le spiagge più belle nei dintorni di Roma

Donatella ErreDonatella Erre 4 settimane fa
spiagge roma

La fine del lockdown, l’avvio della fase 2 e ora finalmente quello della fase 3 riapre la possibilità di tornare in spiaggia per i romani. Da Roma città si possono raggiungere spiagge e lidi che non hanno nulla da invidiare a paesaggi e litorali di altre regioni più famose.

Non tutti gli abitanti della Capitale potranno, anche a causa della crisi in atto, farsi una vacanza nei mesi più caldi. Alcuni sceglieranno mesi meno costosi e più tranquilli.

Altri, infine, non ci andranno. Ma siamo a Roma, il mare non è poi così distante e una gita in spiaggia fa sempre bene! Ecco allora le spiagge più facilmente raggiungibili dalla Capitale!

Ostia Lido

Ostia Lido è sicuramente la più vicina, anzi lo è talmente tanto che si può dire che è il mare della periferia romana. Facilmente raggiungibile con i mezzi pubblici, è la soluzione più comoda anche per chi ha poco tempo.

Una volta arrivati si può scegliere tra spiaggia libera e stabilimenti balneari attrezzati e, se dopo il bagno si vuole fare una visita culturale, il sito archeologico di Ostia Antica è l’ideale!

ostia lido
Foto: Pixabay

Fregene

Altra nota località marittima è Fregene. Spesso associata alla vita notturna e mondana, dista da Roma circa una cinquantina di minuti ed è facilmente raggiungibile anche in autobus.

Le spiagge permettono di rilassarsi anche alle famiglie grazie a servizi balneari che organizzano attività per i più piccoli, ma non mancano anche angoli di libertà per chi vuole rilassarsi ‘low cost’.

fregene
Foto: Diego – Flickr

Santa Marinella

Il litorale di Santa Marinella non è solo affascinante per il mare pulito sia all’altezza degli scogli dove gli appassionati vanno per la pesca sia nella zona più frequentata e maggiormente balneabile, ma presenta per i turisti e chi vuole staccare dalla routine quotidiana ville e abitazioni in stile liberty. A pochi chilometri dalla grande metropoli c’è una vera e propria location vacanziera per i romani. La spiaggia vera e propria si estende per 20 km ed è raggiungibile seguendo il percorso della via Aurelia

Santa Severa

Il più importante e meraviglioso centro balneare si trova a Santa Severa. Qui avete possibilità di prendere il sole ai piedi dell’omonimo Castello. L’imponente struttura ‘divide’ in due il litorale lasciando da una parte la spiaggia bianca, ricca di stabilimenti, e dall’altra la spiaggia nera, così chiamata per la sua sabbia scura di origine vulcanica.

Prima di tornare in città, non scordatevi di perdervi tra le stradine della città!

santa severa
Foto: Wikimedia – Viscardo Squartini

Capocotta

La spiaggia di Capocotta è un’altro dei paesaggi incantevoli del litorale romano. Tanto è vero che oggi è metà non solo turistica, ma di interesse sociale e antropologico. Soprattutto ambientale. Le dune di sabbia che la costeggiano vanno protette e molti ambientalisti si sono mossi da tempo per tutelarla. L’opera dell’uomo, con le trasformazioni turistiche si somma all’erosione delle mareggiate.

Capocotta nasce da un ex proprietà di Casa Sabaudia solo nel 1985 Pertini diede il consenso a farne un quartiere residenziale. Oggi la spiaggia è riconosciuta come luogo preferito di ritrovo per la comunità LGBT di Roma e offre anche spiagge per naturisti e nudisti. 

Come arrivare da Roma a Capocotta

La spiaggia si trova tra il km 8 e il 10 della litoranea Ostia-Anzio (Via Litoranea) e fra Castel Porziano e Torvaianica. Dal 1996 fa parte della Riserva naturale Statale del Litorale Romano.

Per chi arrivasse con i mezzi la comodità è dalla stazione della metro Acilia/Ostiense prendere l’autobus o 65 o 70 o 61; per chi arrivasse da Torvajanica e Pomezia o prende il 261 o il 42.

Roma dune di sabbia - Capocotta

 

Sperlonga

Anche Sperlonga, come Fregene è una meta nota come località alla moda che vanta, oltre a una mezzaluna di sabbia bianca, anche un meraviglioso borgo medievale con case arroccate da visitare, l’ideale per combinare un tuffo al mare con una visita! A garanzia delle sue acque pulite è spesso inserita tra le Bandiere Blu.

Spiaggia_di_Sperlonga
Foto: Ursula_Iris – Wikimedia

Sabaudia: spiaggia di Torre Paola

Infine, ma non certo per bellezza, la località di Sabaudia, in provincia di Latina. Seppur più lontana da Roma, dista circa 100km, le sue limpide acque e le dune sabbiose vi ricompenseranno. Circondata dal Parco Nazionale del Circeo, attira ogni anno turisti ma anche volti noti su questo angolo di litorale.

Sabaudia offre due spiagge di grande attrattiva turistica e soprattutto dove si possono ammirare paesaggi differenti e incantevoli. L’una è quella di Torre Paola, fra le più frequentate e conosciute (anche per la presenza di vip e personaggi dello spettacolo e dello sport) del litorale latino. L’altra è quella di Bufalara.

La prima offre una vastissima distesa di spiaggia, con lidi privati e a pagamento, ma anche interi ettari di spiaggia libera. Nelle giornate con meno vento il mare è davvero pulito, cristallino e piacevole.

Finita la giornata sotto il sole è poi possibile rilassarsi e godersi tramonti romantici sorseggiando cocktail e aperitivi fra i tavolini e gli ombrelloni dei numerosi lidi.

Come arrivare alla spiaggia di Torre Paola

Il problema per arrivare in questa splendida parte del litorale romano è la poca presenza di mezzi. Mentre in auto o moto basta seguire da Roma-città la Via Pontina, con i mezzi bisogna arrivare con la metro B a Termini, poi prendere il treno per Napoli che ferma alla stazione di Colleferro/Sabaaudia, si prende l’autobus della linea COTRAL in direzione San Felice Circeo, si scende a Piazza Oberdan a Sabaudia e si prende un la navetta della line SINISTR e si scende a Torre Paola.

Foto di Romaweekend

 

sabaudia
Foto: Viaggio Routard

Sabaudia: spiaggia di Bufalara

La seconda spiaggia di questa località sabaudiana è quella della Bufalara. Chiamata così per la presenza delle Bufale e dei laghi di Monaci e di Caprolace. La bellezza della spiaggia non è solo quella del litorale. Attraente è il paesaggio selvaggio e isolato. La spiaggia si trova esattamente dopo la spiaggia di Torre Paola e il ponte che porta verso Sabaudia. La zona della Bufalara si apre con un percorso di dune incantevoli che separano il mare della campagna.

Per arrivarci bisogna percorrere la fine del lungomare di Sabaudia in direzione nord, verso Latina. La strada si interrompe e ci si dirige a destra. La qualità ulteriore di questo paradiso poco conosciuto è proprio il silenzio e la presenza di poche persone. 

Infine, per chi vuole rilassarsi e si ‘accontenta’ anche delle acque del lago, da Termini partono, circa ogni mezz’ora partono treni per il Lago di Bracciano.