Pubblicato in: News

Tania Cagnotto sabato a Ponte Milvio: la testimonial M-Team in piazza per la prevenzione della meningite

RedazioneRedazione 6 mesi fa
2019-MTeam-Cagnotto-maggio-min

Appuntamento sabato 11 maggio a Ponte Milvio – con inizio alle 9.30 – con Tania Cagnotto, campionessa e testimonial in qualità di “super-mamma” dell’M-Team, la squadra di mamme voluta dal Comitato Nazionale Liberi dalla Meningite. L’olimpionica dei tuffi sarà in piazza fin dalla tarda mattinata per incontrare i genitori e giocare con i bambini, in un mini-villaggio in cui i più piccoli saranno protagonisti, interagendo con educatori e pediatri.

Alle ore 15 verrà presentata la campagna. Sarà presente anche la dottoressa Elena Bozzola, testimonial della campagna e segretario nazionale Società italiana di pediatria (SIP). Le “supermamme” saranno a disposizione del pubblico per dare informazioni mediche, sportive e alimentari utili per la prevenzione. Una recente ricerca Ipsos afferma che il 41% dei genitori non si considera abbastanza informato sulla meningite.

M-Team nelle piazze: la salute dei bambini a 360 gradi

Roma è la prima tappa del tour nazionale M-Team, che proseguirà sabato 18 maggio a Bari, mentre altri incontri pubblici sono in via di definizione. L’obiettivo della campagna 2019 è sensibilizzare il pubblico sulla meningite B – scatenata dall’omonimo meningococco – un’infezione mortale per il 10% delle persone colpite, circa 1.000 ogni anno in Italia.

Inoltre, nel 10-20% dei casi i sopravvissuti possono andare incontro ad amputazioni o gravi disabilità. Possono contrarla tutti, ma è particolarmente subdola e frequente nei bambini – soprattutto da 0 a 4 anni, tra i quali i neonati sono i più vulnerabili. E proprio alla salute dei più piccoli è dedicata questa iniziativa tra gioco, sport e scienza del Comitato presieduto da Amanda Vitiello, che proprio a causa di una meningite ha perso sua figlia nel primo anno di vita.

Prevenzione meningite: la testimonianza di Amelia Vitiello e il vaccino

“Da 11 anni, purtroppo, non ho più la possibilità di abbracciare mia figlia, di coccolarla, vederla crescere, vederla cadere, di vederla sbagliare, perché la meningite me l’ha portata via in dieci ore – spiega Amelia Vitiello, presidente del Comitato Nazionale contro la Meningite. Racconto la mia storia, non senza dolore, perché se 11 anni fa non era possibile preservare Alessia, mia figlia, dalla meningite contro il meningococco B i genitori di oggi hanno questa possibilità di prevenzione, che io non ho avuto. Per questo, parlando con le mamme e i papà con iniziative come questa, vogliamo diffondere questa cultura”.

“La parola meningite fa paura a tutti, ma ancora di più ai genitori – spiega la Bozzola – un valido aiuto proviene dal vaccino: vaccinando i nostri bambini in base alle indicazioni del Calendario Vaccinale, li proteggiamo verso alcune tra le più temibili malattie al mondo. In un’epoca in cui siamo contornati da fake news e disinformazione la mia presenza oggi è per dare voce alla medicina e alla scienza: i vaccini sono sicuri ed efficaci. Vaccinate i vostri bambini!”.

Le informazioni aggiornate sugli eventi in piazza sono nel sito ufficiale M-Team.