Pubblicato in: Evergreen Mostre News

Domenica 4 ottobre: cosa vedere gratis a Roma

AvatarStefano Fornaro 3 settimane fa
domenica gratis musei roma

Prosegue a Roma la giornata dei musei gratis voluta da tempo dal Ministero dei Beni Culturali. Ovviamente al tempo del covid e delle norma per contenerlo, anche il mondo delle mostre e dei musei cambia le modalità. Ma questo non ferma questa straordinaria possibilità per i romani di godersi le mostre più belle nei più incantevoli spazi espositivi della capitale.

Musei aperti Roma covid

Passiamo a vedere ora, in base appunto alle misure di contenimento, come si può fruire dei musei gratis a Roma. C’è un sistema di prenotazione e gestione che consente di pianificare le visite, senza rischio di assembramenti e conservando i limiti delle giornate di ingresso a pagamento durante la settimana. Infatti viene misurata la febbre (che non deve mai essere superiore ai 37.5°) , viene imposto l’uso della mascherina, vengono diversificati gli ingressi e si cerca di mantenere la distanza di sicurezza di un metro. Quindi prenotazione obbligatoria e si accede soltanto al proprio turno di ingresso, esibendo il tagliando online.

L’iniziativa è promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali con i servizi museali di Zètema Progetto Cultura.

Per scoprire tutte le esposizioni in corso a Roma non perdete il nostro #spiegonemostre

Musei gratis a Roma domenica 4 ottobre : le mostre visitabili

Non rientrano nelle domeniche gratuite dei musei la mostra dal titolo Il tempo di Caravaggio nelle bellissime sale espositive di Palazzo Caffarelli ai Musei Capitolini e quella al Museo di Roma dedicata ai giocattoli storici: Per gioco: la collezione dei giocattoli antichi della Sovrintendenza Capitolina. 

  • Aperte al pubblico gratuitamente le aree archeologiche dei Fori Imperiali (ingresso dalla Colonna Traiana e uscita dal Foro di Cesare su via dei Fori Imperiali).  L’orario di apertura al pubblico è 8.30-18.30 (ultimo ingresso 17.30) e del Circo Massimo dalle 9.30 alle 19.00 ((ultimo ingresso ore 18.00). Le visite sono prenotabili allo 060608 (entro le ore 14.00 di sabato 3 ottobre). È escluso però, se non si possiede la MIC Card, il percorso Viaggio nei fori. Nei Tourist Infopoint sarà possibile sapere se ci sono ancora posti disponibili per tutti i musei e prenotarli fino a domenica.
  • Civis Civitas Civilitas  ai Mercati di Traiano è la mostra dedicata all’Antica Roma, ai suoi modelli urbani , a come il popolo romano abbia fondato le metropoli di oggi. Calchi di strutture e plastici per poter osservare le famose infrastrutture romane come ponti, acquedotti , piazze, teatri, fori e archi trionfali. Una mostra imperdibile per architetti, storici e appassionati della cultura latina.
  • Back to nature a Villa Borghese, Parco dei Daini, Museo Carlo Biliotti e Museo Pietro Canonica – è la mostra più originale del momento. L’idea che la sorregge è dar risalto al grande tema della natura e al suo rapporto con l’uomo. Installazioni moderne collegate alle piante o agli alberi più belli del parco. Una sincronia nuova fra le potenzialità nuove del design moderno e il florido fascino dell’ars natura. Mostra, decoro e abbellimento anche live con performance e street live di artisti e di musica
  • I colori degli etruschi. Tesori di terracotta alla centrale MontemartiniAlla Centrale Montemartini una mostra fatta di una selezione di lastre parietali figurate e una parte di decorazioni Una straordinaria selezione di lastre parietali figurate e decorazioni architettoniche a stampo in terracotta policroma di provenienza Cerveteri (l’antica città di Caere) e in parte inedite. Testimonianze fondamentali per conoscere la cultura etrusca.
  • Spazi d’arte a Roma. Documenti dal Centro Ricerca e Documentazione Arti Visive (1940-1990)  alla Galleria d’Arte Moderna – Una mostra dedicata agli spazi romani sull’arte e alla ricostruzione storica che va dal Dopoguerra agli Anni Novanta. Un’esposizione molto di nicchia e fortemente interessante per studi architettonici e per le persone che vogliano comprendere la contemporaneità del volto artistico di Roma oggi.
  • Shephard Fairey / 3 Decades of dissent – Sten Lex.Rinascita alla Galleria d’Arte Moderna. Sono due mostre fortemente propense a presentare due degli artisti più moderni di oggi. L’uno, americano è uno street art, molto concentrato sui temi attuali dell’uomo , del dissesto ecologico e della violenza umana; gli altri, invece, sono famosi per gli stencil poster e per i volti scavati e revisionato secondo un design moderno e significativo.
  • Cruor. Renata Rampazzi al Museo Carlo Biliotti – Aranciera di Villa Borghese presenta la mostra di Renata Rampazzi fondata sull’etimologia della parola latina “cruor”. Enormi garze insanguinate che pendono colorate con pigmenti naturali e terrestri. Sono un’immagine di un’arte che mette in scena davanti allo spettatore il femminicidio e i suoi colori truci e macabri.
  • Aspettando l’Imperatore – Monumenti Archeologia e Urbanistica nella Roma al Museo Napoleonico e dedicata al figlio di Napoleone che nel periodo indicato doveva diventare il Re di Roma. La mostra propone progetti, documentazioni, significativi recuperi e idee che erano state affidate a illustri architetti del tempo e che prevedevano una nuova caratterizzazione urbana della città. Ma sono anche presenti statue, archi di trionfo, ponti e cimiteri che avrebbero dovuto celebrare la maestosità delle intenzioni.
  • Un mondo fluttuante. Opere su carta di Anna Onesti ai Musei di Villa Torlonia – Casina delle Civette è davvero un’esposizione attraente e originale. Anna Onesti lavora da tempo a una fusione o confronto con le culture artistiche diverse e antiche. In questo caso l’oggetto è costituito da arazzi e aquiloni in carta giapponese dipinti poi con tecniche tipiche della tintura tessile asiatica.
  • Comenio, un pensatore nei labirinti dell’Europa del XVII secolo al Museo di Roma, Palazzo Braschi è dedicata proprio alla figura di questo filosofo ceco che è considerato il precursore della pedagogia moderna. I visitatori potranno conoscerlo attraverso 60 opere, principalmente bozze, scritti, stampe e produzioni editoriali che contengono le sue riflessioni sulla futilità dell’azione umana e sulla necessità di un’educazione naturale e graduale.
  • Narrazioni d’argilla al Museo delle Mura, Gli Archetipi nelle fiabe e nei mitiAlle Mura Aureliane, precisamente alla Porta San Sebastiano (nelle due torri e nel camminamento che sovrasta la porta delle mura difensive) sono ospitate l’arte ceramica di diciotti artiste che hanno modellato l’argilla in tutte le sfumature possibili. Con un occhio attento alle sperimentazioni e contaminazioni dei movimenti d’artisti odierni. Le artiste raccontano con la scultura l’infanzia e i suoi miti: fiabe ed epos.  Sono 70 le opere di varie dimensioni e le argille diventano strumento artistico di una narrazione dove la fiaba è protagonista assoluta. Ammirevoli sono anche le statue di volti di protagonisti dei generi fanciulleschi: dalle principesse passando alle fate, dalle streghe alle regine.

Musei civici roma: orari e quali sono quelli gratis

Oltre alle mostre ecco l’elenco dei musei civici di Roma che domenica saranno gratuiti!

  • Musei Capitolini: Piazza del Campidoglio 1, 9.30-19.30
  • Museo di Roma a Palazzo Braschi: Piazza San Pantaleo, 10 – Piazza Navona, 2 Roma, 9.00-19.00
  • Museo dell’Ara Pacis: Lungotevere in Augusta Roma, 9.30-19.30
  • Mercati di Traiano – Museo dei Fori Imperiali: Via IV Novembre, 9 Roma, 9.30-19.30
  • Centrale Montemartini, Museo di Roma in Trastevere:
  • Foro Romano: Largo della Salara Vecchia 5/6 Roma, 10.30-19.15
  • Galleria d’Arte Moderna: via Francesco Crispi 24, 10-18.30
  • Musei di Villa Torlonia: Via Nomentana, 70 Roma, 9-19.
  • Museo Civico di Zoologia: Via Ulisse Aldrovandi, 18 Roma, 9-19.
  • Museo Carlo Bilotti – Aranciera di Villa Borghese: viale Fiorello La Guardia, 6, 10-19.
  • Museo di Scultura Antica Giovanni Barracco: Corso Vittorio Emanuele 166/A, 10-16.
  • Museo Napoleonico: Piazza di Umberto I, 10-18.
  • Museo Pietro Canonica: viale Pietro Canonica (Piazza di Slena)2 , 10-16.
  • Museo della Repubblica Romana e della memoria garibaldina: Largo di Porta San Pancrazio, 10-18.
  • Museo di Casal de’ Pazzi: via Egidio Galbani 6, 10-14.
  • Museo delle Mura. via di Porta San Sebastiano 18, 9-14.

Elenco infopoint per musei di Roma

Dalle 9.30 alle 19

  • Fori Imperiali. Via Fori Imperiali angolo via Tempio della Pace
  • Minghetti. Via del Corso angolo via Minghetti
  • Castel Sant’Angelo. Piazza Pia, lato castello

Dalle 8.30 alle 18

  • Fiumicino aeroporto. Terminal T3 Arrivi internazionali
  • Ciampino aeroporto. Arrivi

Per informazioni tel. 060608 (tutti i giorni ore 9.00 – 19.00) www.museiincomuneroma.it

Domenica al Museo 4 ottobre 2020: siti archeologici e musei non aperti

A causa dell’emergenza Covid-19 nella quale tutto il mondo si trova a dover vivere, le aree  e i parchi archeologici, i luoghi della cultura, nonché i musei della capitale “non in comune” purtroppo restano chiusi e non aderiscono all’iniziativa che il ministro Franceschini nel 2014 avviò con grande successo.

Per conoscere tutti gli orari e le informazioni riguardanti le condizioni di visita si consiglia di consultare il sito ufficiale del MiBAC 

v

Etichette: