Pubblicato in: Libri

Lunabarboon e Remo Corteggiani: i libri di marzo a Roma

libri roma
fonte: PxHere

 

Altri 7 giorni densi di eventi letterari ci aspettano nella Capitale. Nella settimana che va dal 24 al 30 marzo 2018 vi proponiamo una selezione degli incontri da non perdere nel nostro #spiegonelibri del mese.

Sabato 24 alle 18.00, alla libreria Odradek l’autore Roberto Masiero, presenta “L’illusione non basta” (Meligrana editore). Il romanzo affronta la tematica del confronto tra culture di popoli diversi, divenuto di stretta attualità e più spesso anche di contrasto, con l’intensificarsi del fenomeno dell’immigrazione nel nostro Paese.

Lunedì 26 marzo alla Libreria Giufà si presenta il libro a fumetti di Christopher Grady, Lunabarboon, vita da genitore (Beccogiallo editore).

Uno dei papà più famosi della Rete, con quasi un milione di fan su Facebook, sarà a Roma per presentare la sua creatura, nata per affrontare la sua ansia genitoriale in modo ironico, e al tempo stesso realistico.

Alla galleria Polmone Pulsante, il prossimo 31 marzo, si presenterà il libro di Carlo Marino, dedicato all’artista Remo Corteggiani.

Artista libero vissuto fuori dai canoni accademici, Corteggiani attraverso la sua opera ha rispecchiato, in maniera soggettiva, gli influssi della pop art fino a giungere, attraverso diverse fasi, alle soglie di un Nouveau Réalisme autogestito.

Il suo modo di creare rientrava, de facto, almeno per quanto riguarda i suoi inizi, in quella costellazione internazionale di eventi artistici toccati dalle ideologie del Sessantotto.

– Presentazione di “L’illusione non basta” di Roberto Masiero

24 marzo

Sabato 24 marzo, alle 18.00, alla libreria Odradek l’autore Roberto Masiero, presenta “L’illusione non basta” (Meligrana editore).

Insieme a lui, il giornalista d’inchiesta ed autore televisivo Alessandro Chiappetta (Rai Storia). Le letture saranno a cura dell’attrice teatrale Jessica Granato.

Il romanzo affronta la tematica del confronto tra culture di popoli diversi, divenuto di stretta attualità e più spesso anche di contrasto, con l’intensificarsi del fenomeno dell’immigrazione nel nostro Paese.

In un certo senso l’opera è la prosecuzione logica di una visione iniziata con il fortunato romanzo, intitolato La strana distanza dei nostri abbracci, che riguardava la convivenza tra italiani e tedeschi in Alto Adige ai tempi del terrorismo. L’ultima produzione evidenzia invece il pregiudizio tossico che rischia di far perdere, nell’insensibilità generale, la coscienza di un destino a volte duro, più spesso distratto, talvolta perfino comico che accomuna tutti gli esseri umani. Nell’insofferenza e nella chiusura mentale svaniscono la conoscenza, ma anche l’apporto di cultura, di energia.

Indirizzo: Libreria Odradek

Orario: ore 18

– Presentazione di Perché i giovani musulmani europei aderiscono alla radicalizzazione islamica? di Federica Fracassa

24 marzo

Sabato 24 marzo alle ore 17, presso L’associazione culturale e ricreativa dei sordi (largo Capelvenere 22/acilia) ci sarà la presentazione del libro di Federica Fracassa

“Perché i giovani musulmani europei aderiscono alla radicalizzazione islamica?”.

Indirizzo: Largo Capelvenere 22 (Acilia)

Orario: ore 17

– Presentazione di Roma, alla conquista del West di Antonello Sotgia e Rossella Marchini

25 marzo

Il prossimo 25 febbraio da Baccelli di Idee ci sarà la presentazione di Roma, alla conquista del West – Dalla fornace al mattone finanziario edito da DeriveApprodi e scritto da Antonello Sotgia e Rossella Marchini. Un libro sulla devastazione di Roma città vetrina: architetture meravigliose, famose in tutto il mondo, che si trasformano in “business park”, luoghi che dividono il territorio da chi lo abita.

Una città “in offerta” a un turismo di massa dissennato e distruttivo. La sfiducia a un ritorno della città pubblica, a una nuova geografia degli spazi dell’abitare.

Ma per i due autori, profondi conoscitori della sua architettura e della sua urbanistica, vi è ancora possibilità per il sogno di un cambiamento. E in questo libro lo raccontano.

Con parole, inchieste, narrazioni, viaggi. Fornendo dati, mappe e disegni tematici, ci conducono all’interno di un territorio che vuole resistere a chi intende mercificare l’intera vita dei suoi abitanti. La rinascita di Roma può cominciare solo dall’invenzione e sperimentazione di nuove forme di vita quotidiana capaci di ribellarsi all’ordine sociale vigente.

Indirizzo: Baccelli di Idee, via Orciano Pisano 9

Orario: ore 15

– Presentazione di Peste e Corna di Massimo Roscia

25 marzo

Domenica 25 marzo, alle ore 11.30, da Libri&Bar Pallotta lo scrittore e commediante Massimo Roscia presenterà il suo nuovo libro intitolato “Peste e Corna”, edito da Sperling & Kupfer.

Con questo libro, Roscia torna a farci sorridere sull’uso, talvolta bizzarro, che facciamo della lingua italiana. Questa volta a finire sotto la sua lente satirica sono le frasi fatte, le espressioni idiomatiche, i luoghi comuni, le metafore logore e gli altri modi di dire che tutti usano e di cui molti abusano.

Ancora una volta Roscia, invitandoci a un uso pieno e più consapevole dell’italiano, dimostra di avere un grande senso dell’umorismo e una non comune abilità nel maneggiare quel complesso repertorio che chiamiamo lingua.

Giocando con le parole come Flaiano, Campanile o Arbasino, passa al setaccio tutte le sequenze plastificate che, invadendo ogni ambito semantico, azzerano la nostra capacità espressiva e ci espongono al rischio di essere presi, come scriveva Dostoevskij, “per uno scolaro di ginnasio che ha composto un compito sul sorgere del sole”.

Indirizzo: Libri&Bar Pallotta, piazzale di Ponte Milvio, 22

Orario: ore 11.30

– Presentazione di Lunabarboon, vita da genitore di Christopher Grady

26 marzo

Lunedì 26 marzo alla Libreria Giufà si presenta il libro a fumetti di Christopher Grady, Lunabarboon, vita da genitore (Beccogiallo editore).

Uno dei papà più famosi della Rete, con quasi un milione di fan su Facebook, sarà a Roma per presentare la sua creatura, nata per affrontare la sua ansia genitoriale in modo ironico, e al tempo stesso realistico.

Lunarbaboon è un trentenne come gli altri, solo un po’ più peloso: metà uomo e metà scimmia lunare, dedica gran parte della sua vita al complicatissimo ruolo di genitore .

Assieme alla mamma, una tipa tranquilla e sveglia, e al piccolo selvaggio Moishe, combatte come può le piccole battaglie quotidiane che mettono a dura prova le giovane famiglie di oggi.

Indirizzo: via degli Aurunci, 38

Orario: ore 19.30

– Presentazione de I giovani salveranno l’Italia di Samuele Mazzolini e Thomas Fazi

27 marzo

Solo il 4,2% dei giovani italiani crede ancora nei partiti; il 35,5% dei giovani italiani non ha un lavoro. Eppure, senza giovani, la nostra società è destinata ad estinguersi. E senza di loro, la nostra democrazia si va lentamente esaurendo.

Partendo da questo dato di fatto, un gruppo di giovani studiosi capitanati da Samuele Mazzolini (University of Essex) – tutti appartenenti al movimento Senso Comune – cerca nel pamphlet I giovani salveranno l’Italia (Imprimatur Editore) di rileggere i temi del dibattito pubblico italiano con gli occhi di quelle “generazioni perdute” che oggi più che mai si sentono non rappresentate politicamente.

Emigrazione, precarietà, Europa, ma anche riforma fiscale e dello Stato: questi sono alcuni dei temi affrontati dagli autori, diversi per formazione ma accomunati dalla volontà di far sentire la voce di chi non ha voce nel nostro Paese. Una prospettiva generazionale, quindi, indignata con élite e partiti di “opposizione”, ma certamente non rassegnata all’esistente.

Ne discutono martedì 27 marzo alle 18.30 a Roma, al circolo Arci Sparwasser, due degli autori – Samuele Mazzolini e Thomas Fazi – insieme a Claudio Riccio (Sinistra Italiana) e Pietro Del Soldà (Radio3).

Indirizzo: via del Pigneto 215

Orario: 18.30

– Presentazione di “Remo Corteggiani” di Carlo Marino

31 marzo

Alla galleria Polmone Pulsante, il prossimo 31 marzo, si presentarà il libro di Carlo Marino, dedicato all’artista Remo Corteggiani.

Artista libero vissuto fuori dai canoni accademici, Corteggiani attraverso la sua opera ha rispecchiato, in maniera soggettiva, gli influssi della pop art fino a giungere, attraverso diverse fasi, alle soglie di un Nouveau Réalisme autogestito.

Il suo modo di creare rientrava, de facto, almeno per quanto riguarda i suoi inizi, in quella costellazione internazionale di eventi artistici toccati dalle ideologie del Sessantotto.
Fu quello un periodo che in Europa rivoluzionò numerosi canoni e di cui quest’anno ricorre il cinquantenario. Oggetti enigmatici fatti di ritagli, attraverso una destinazione sistematica, presero così forma plasmando un proprio carattere distintivo.

Illusioni ottiche che andavano dal cibo all’erotismo, dalla politica alla cronaca, fecero di tale artista un assemblatore di materiali readymade che si proponeva come artefice di un’opera “anti-artistica”, reazione al passatismo dell’insegnamento accademico.

Il volume si propone, quindi, come riscoperta e approfondimento dell’opera del Corteggiani, a qualche anno dalla sua scomparsa, anche attraverso l’accostamento con altre espressioni artistiche che, in Italia e all’estero, si sono ispirate alla protesta politica a partire dal 1965 analizzandone il tentativo di costruire un linguaggio artistico fuori dalle regole della società del consumo di massa.

Indirizzo: Polmone Pulsante, Salita del Grillo 21

Orario: ore 18.30

Eventi passati

– Presentazione di I grandi scrittori non mangiano di Donato Montesano

17 marzo

Sabato 17 marzo, alle ore 18.30, verrà presentato a Roma, nella libreria Punto Einaudi di via Labicana, il libro di Donato Montesano “I grandi scrittori non mangiano”.
Montesano è uno scrittore tricaricese di ventisette anni. Dal 2012 è finalista e vincitore di diversi concorsi letterari nazionali, tra cui il Premio Fogazzaro, Il Paese delle Fiabe, La Bella Narrazione e il Premio Giovane Holden. Fa parte dello studio di architettura e laboratorio multidisciplinare Rabatanalab.
“I grandi scrittori non mangiano”, suo libro d’esordio, è l’ironia che nasce dal disagio di vivere nel posto in cui si è nati, è un senso di necessità, una voglia assoluta di espressione, di esplosione.

È un mondo capovolto in cui i fiumi secchi tornano a essere navigabili e antichi paesi abbandonati tornano a brulicare di vita; un mondo in cui i sogni e le fiabe si mischiano alla più cruda realtà. Un teatro umano dove l’ossigeno ha l’effetto dell’oppio e gli eroi del passato convivono con i protagonisti attraverso colonne sonore rock e primi piani cinematografici; visioni di transumanza e lupi in agguato, amori e sguardi nascosti, vecchi treni e stazioni scalcinate.

“I grandi scrittori non mangiano” è una raccolta di storie che appartengono a mondi interiori, terreni e soprannaturali, che danno forma a una strana danza, ballata nel supermercato della vita.
La copertina del libro è stata realizzata da Danijel Zezelj, considerato uno dei più grandi illustratori al mondo. La prefazione porta invece la firma di Antonio Infantino.
Alla presentazione interverranno, oltre all’autore: lo scrittore e critico letterario Adriano Conte Z. Ercolani, l’antropologa Marina Berardi, il maestro Pancrazio Toscano, e gli attori Rocco Ditella e Anna Rita Luongo.

Indirizzo: Punto Einaudi, via Labicana

Orario: 18.30

– Eventi di Libri Come

19 marzo

Nella giornata conclusiva di Libri Come all’Auditorium segnaliamo diversi appuntamenti. Alle 15 l’incontro con la scrittrice Clara Sanchez. Un’autrice tra le più popolari, capace di evocare i fantasmi della Storia con Il profumo delle foglie di limone e col suo seguito Lo stupore di una notte di luce, dove ritorna Sandra sempre alle prese col passato che non passa.

Clara Sanchez che è l’unica scrittrice ad aver vinto i più importanti premi letterari spagnoli: il Nadal, l’Alfaguara e il Planeta, torna a Libri Come e intervistata dalla giornalista Lara Crinò ripercorre la sua carriera fino al suo ultimo recentissimo L’amante silenzioso e ci guida nel laboratorio dove nascono le sue storie.

l’incontro con Nathan Englander alle ore 16 allo Spazio Risonanze. L’assurdo e la Storia, situazioni beckettiane e contesti geopolitici, sono le coppie di realtà opposte che la bravura di Nathan Englander tiene unite nel suo secondo perfetto romanzo, Una cena al centro della terra: un po’ spy story, un po’ indagine sull’identità ebraica.

Colui che è stato salutato come l’erede di Philip Roth (con consenso dell’autore di Pastorale americana) costruisce un libro fitto di possibili significati che si svolge tra una segreta prigione israeliana, New York e l’Europa. Sarà mai possibile vivere fuori dal conflitto? A questa e ad altre domande risponderà Nathan Englander nel dialogo con Michele De Mieri.

Alle ore 18, da non perdere l’incontro con Jennifer Egan, la scrittrice americana che era stata a Libri Come nel 2012, Premio Pulitzer con Il tempo è un bastardo. Dopo aver esplorato i confini della scrittura portandoli a contatto con le trasformazioni socioculturali introdotte – anche nel linguaggio – dalla tecnologia, Egan sceglie la forma classica del racconto e il romanzo storico.

Manhattan Beach è la storia di una ragazza, Anna, in cerca di suo padre, in cerca soprattutto di emancipazione e libertà. Ma è anche la storia di un paese, l’America della Seconda Guerra Mondiale, che attende e costruisce la sua fortuna. A intervistare Jennifer Egan, la scrittrice e firma di Repubblica, Elena Stancanelli.

Per tutti gli altri appuntamenti, qui c’è il programma.

– Presentazione de L’orologio senza ore di Ana Blandiana

19 marzo

Esponente di spicco della generazione di poeti degli anni Sessanta, Ana Blandiana ha saputo recuperare la grande tradizione della lirica romena novecentesca – Tudor Arghezi, George Bacovia, Ion Barbu, e in particolare Lucian Blaga con i suoi Poemi della luce – per la particolare consonanza espressiva.

Dopo la lunga letargia estetica che ha segnato l’“ossessivo decennio” stalinista, la generazione neomodernista di Nichita Stănescu, Ana Blandiana, Ileana Mălăncoiu e Marin Sorescu ha militato per la rifondazione del senso, ripristinando un fertile dialogo con i lettori di poesia autentica. Il pubblico italiano ha saputo apprezzare la delicata sensibilità della sua scrittura a partire dalla fortunata antologia Un tempo gli alberi avevano occhi, a cura di Biancamaria Frabotta e Bruno Mazzoni, seguita dal più recente La mia Patria A4 curato da Mauro Barindi.

Indirizzo: Libreria Assaggi, via degli Etruschi 4

Orario: ore 19

– Presentazione de Il tempo interiore. L’arte della visione di Andrej Tarkovskij di Filippo Schillaci

20 marzo

Il 20 marzo, ore 18.30, alla Libreria Arion Testaccio ci sarà la presentazione de Il tempo interiore. L’arte della visione di Andrej Tarkovskij (edizioni Lindau) di Filippo Schillaci.

L’autore del libro esamina l’opera del maestro russo da un punto di vista fino a oggi inesplorato dalla critica, ovvero sotto l’aspetto delle sue peculiarità visive. Dalla sua indagine emerge un Tarkovskij nuovo e sotto molti aspetti ancora sconosciuto a trent’anni dalla sua scomparsa.

Per Andrej Tarkovskij fare cinema non consiste nel raccontare “piccole storie”. I suoi film si presentano allo spettatore come opere di un’arte più vicine alla musica e alla poesia che alla letteratura.

Rappresentazioni della vita che scorre nel fluire del tempo, essi ci immergono in un narrare in cui l’azione si è ineffabilmente rarefatta lasciando il posto a meditazioni che si fanno pura immagine, immerse nel silenzio e nel tempo. Un altro tempo.

Indirizzo: Libreria Arion Testaccio, Piazza Santa Maria Ausiliatrice 23/26

Orario: ore 18

– Presentazione de Il vizio di smettere di Michele Orti Manara

21 marzo

Mercoledì 21, ore 19.30, alla Libreria Assaggi Michele Orti Manara si presenta al pubblico la sera prima dell’uscita di Il vizio di smettere. L’autore parlerà della sua nuova raccolta di racconti pungolato dagli editori Emanuele Giammarco e Stefano Friani.

Indirizzo: via degli Etruschi 4

Orario: ore 19.30

– Presentazione de L’uomo in blu di Alessandro Mazzarelli

22 marzo

Giovedì 22 marzo, ore 19.30 alla Libreria Giufà, si presenta L’Uomo in blu (Elliot edizioni) di Alessandro Mazzarelli.

Assieme all’autore interverranno Mario Desiati, Christian Raimo e Flavio Soriga. Letture a cura di Carlo De Ruggieri

Valerio è un giovane capitato quasi per caso al servizio di un deputato della Repubblica, dopo una vita trascorsa a guardare quel mondo con ironia e disincanto. Siamo agli inizi degli anni Duemila, centrosinistra e centrodestra si contendono il governo dell’Italia mentre all’orizzonte si intravedono già le onde dell’antipolitica.

Il protagonista vive quel periodo con iniziale distacco insieme a una segreta speranza di poter assistere finalmente al cambiamento. Ma onorevoli e ministri lottano per affermarsi, per comandare, e restare ai margini è impossibile. Con il passare del tempo, Valerio si troverà sempre più al centro della corrente, sfrecciando a bordo delle auto blu, seduto su aerei di Stato che attraversano l’Europa, impegnato anche lui a correre, amare, soffrire.

Un romanzo di formazione e di passione, una riflessione dall’interno sul potere che racconta con sincerità e grottesco umorismo la frenesia, le contraddizioni e le insospettabili somiglianze della politica con l’amore. Alessandro Mazzarelli è nato a Roma nel 1976. Lavora nel mondo della politica. Questo è il suo primo romanzo.

Indirizzo: via degli Aurunci, 38

Orario: 19.30

– Presentazione de Il latte della madre di Nora Ikstena

22 marzo

Alla Libreria Assaggi, il 22 marzo, ci sarà la presentazione de Il latte della madre (Voland Edizioni) di Nora Ikstena. Ne parlano con l’autrice Margherita Carbonaro e Žanete Vēvere Pasqualini

Lettonia, ottobre 1944: dopo un’occupazione durata più di tre anni le truppe hitleriane si ritirano e l’Armata Rossa entra a Riga. Questo romanzo a due voci inizia da qui. A dipanare la storia una madre e una figlia nei cinquant’anni che seguono la Seconda guerra mondiale, il loro rapporto intenso e tormentato, segnato dalla depressione materna e dal tentativo di arrestarne la tendenza autodistruttiva. A loro si aggiunge una terza figura femminile, la nonna, che vive nel racconto delle altre due, una narrazione che si snoda tra Riga, Leningrado e la campagna lettone parlandoci di memoria collettiva ed emancipazione femminile.

Simbolo dell’epoca e dell’oppressione che grava sul destino di ognuno è il latte che, negato dalla madre alla propria figlia nei suoi primi giorni di vita, non è più linfa vitale ma un liquido amaro, disgustoso. Solo col tempo il latte riuscirà ad avere un sapore più dolce.

Indirizzo: via degli Etruschi 4

Orario: ore 19.30

– Presentazione di Distant Light di Antonio Moresco

22 marzo

Alla Libreria Altroquando, il 22 marzo, si terrà la presentazione di Distant Light (Archipelago), primo libro tradotto in inglese dello scrittore Antonio Moresco. Il libro è la traduzione de La Lucina, libro uscito per Mondadori nel 2013.

Lontano da tutto, tra i boschi, in un vecchio borgo abbandonato e deserto, un uomo vive in totale solitudine. Ma un mistero turba il suo isolamento: ogni notte, sempre alla stessa ora, il buio è improvvisamente spezzato da una lucina che si accende sulla montagna, proprio di fronte alla sua casa di pietra. Cosa sarà? Un abitante di un altro paese disabitato? Un lampione dimenticato che si accende per qualche contatto elettrico? Un ufo? Un giorno l’uomo si spinge fino al punto da cui proviene la luce. Ad attenderlo trova un bambino, che vive anche lui solo in una casa nel bosco e sembra uscito da un’altra epoca o, davvero, da un altro pianeta. Nuove domande affollano la mente dell’uomo: chi è veramente quel bambino? E quale rapporto li lega? Lo scopriremo a poco a poco, avvicinandoci sempre più al cuore segreto di questa storia terribile e lieve, fino all’inaspettato finale.

Con questo suo “piccolo principe”, Antonio Moresco mette in scena una meditazione commossa sul senso dell’universo e della vita. In un dialogo continuo con gli esseri che popolano i boschi, radici aeree, alberi, lucciole, rondini, Moresco come Leopardi riflette sulla solitudine e il dolore dell’esistenza, ma anche su ciò che lega uomini e animali, vivi e morti.

Alla presentazione parteciperà l’autore che parlerà con il suo traduttore, Richard Dixon. Sarà presente un interprete.

Indirizzo: via del Governo Vecchio, 80

Orario: 19.30

Ingresso: libero, è possibile prenotare a otherwisereservations@gmail.com

Eventi passati

– Presentazione di Una vita sospesa 1938-1945 di Giulio Levi

10 marzo

Il 10 marzo, alla Libreria L’Altracittà alle ore 19, si presenta Una vita sospesa 1938-1945 di Giulio Levi (Castelvecchi). Un incontro importante quello con Giulio Levi e il suo libro, edito nel 2016, che racconta di un periodo storico drammatico per la sua famiglia, in particolare per i giovanissimi genitori, suo padre Sergio, pediatra espulso dal Meyer di Firenze, e sua madre, passati da una agiata vita borghese a una vita di perseguitati in fuga per salvare se stessi e due bambini.

Tra l’ottobre 1938 e il luglio 1945, quando era un giovane pediatra agli albori della carriera universitaria, Sergio Levi fu “sospeso” dall’Ospedale Meyer di Firenze in seguito all’emanazione delle leggi razziali.

Da quel momento si dipana la storia di questo libro, ricostruita dal figlio Giulio a cinquant’anni dalla morte del padre: la vana ricerca di un lavoro in Francia e in Inghilterra, la vita dimezzata, le fughe, i nascondigli, il rifugio in Svizzera, la separazione dai figli, la cattura dei parenti; ma anche le paure, le ansie, la gioia del ritorno e il dolore tenuto dentro per la tragedia che ha colpito un popolo intero. Conversa con l’autore lo scrittore Massimo Bavastro.

Indirizzo: via Pavia 106

Orario: ore 19

Ingresso libero

– Presentazione di Come nasce un libro per bambini di Monia Margheriti

11 marzo

Domenica 11 marzo, alle ore 11, l‘autrice e illustratrice Monia Margheriti incontrerà i piccoli lettori e i loro genitori al Teatro Trastevere. Si parlerà di come nasce un libro per bambini e seguirà la lettura del suo ultimo racconto, “La zebra Righella e il sacchetto magico” (AG Book Publishing). 

La piccola zebra Righella riceve in dono dalla mamma un sacchetto magico. Un giorno, durante un viaggio in aereo che deve portarla in Africa, cade giù per errore e si ritrova in mezzo a una mandria di cavalli. All’inizio, viene esclusa dal gruppo perché considerata diversa. Poi, pian piano, fa amicizia con il puledro Lino che la aiuterà a essere accettata anche dagli altri. Il sacchetto magico si rivelerà prezioso per salvare Righella da una situazione di grande pericolo e per ritrovare i suoi genitori.

Indirizzo: Via Jacopa de’ Settesoli 3

Orario: ore 11

Ingresso libero

– Presentazione de I sette peccati capitali dell’economia italiana di Carlo Cottarelli

13 marzo

Perché l’economia italiana non riesce a recuperare? Secondo Carlo Cottarelli esistono sette ostacoli molto ingombranti che bloccano il nostro Paese: l’evasione fiscale, la corruzione, la troppa burocrazia, la lentezza della giustizia, il crollo demografico, il divario tra Nord e Sud, la difficoltà a convivere con l’euro.

Alla presentazione, il 13 marzo alle 18 alla Feltrinelli della Galleria Alberto Sordi, interviene con l’autore Alessandra Sardoni.

Indirizzo: Feltrinelli Galleria Alberto Sordi

Orario: ore 18

Ingresso libero

– Libri Come IX Edizione

dal 15 al 18 marzo

Da nove anni Libri Come, a cura di Marino Sinibaldi, Michele De Mieri e Rosa Polacco, porta a Roma i libri, gli autori, i lettori, in una grande Festa della Lettura che per quattro giorni invade gli spazi e le sale dell’Auditorium. Il tema della nona edizione sarà Felicità, parola bellissima e ingombrante, ricca di significati e di contraddizioni, di possibilità e promesse, individuali e collettive.

Un tema che sarò al centro di lezioni, presentazioni, dialoghi, reading, insieme alle novità in libreria, i libri più attesi e quelli che già fanno parlare lettori e addetti ai lavori.

Tra gli ospiti di quest’anno ci saranno Nicole Krauss, Nathan Englander, Daniel Mendelsohn, Sally Rooney, il giallista scozzese Ian Rankin, tutti con i loro nuovi romanzi in uscita, mentre altri ospiti, come lo psicanalista Massimo Recalcati e il filosofo Remo Bodei, terranno le loro lezioni sul tema della Festa.

Non mancheranno gli incontri per le scuole, le mostre, gli spettacoli, come quello di Francesco Piccolo sul nodo Partire o restare? Dal 15 al 18 marzo Libri Come attraverserà geografie e luoghi, fisici e immaginari, dalla scienza alla filosofia, dall’economia alla letteratura, alla ricerca delle Felicità possibili, anche dove non se ne intravedono.

Indirizzo: Auditorium Parco della Musica

– Presentazione di Anni Luce di Andrea Pomella

16 marzo

Al Pierrot le Fou, venerdì 16 marzo alle 19, ci sarà la presentazione del romanzo di Andrea Pomella “Anni Luce” (add editore). Insieme all’autore, a parlare del libro ci sarà anche Tommaso Giagni.

Anni luce è tante cose insieme: un romanzo di formazione, il racconto di un viaggio su e giù per l’Europa, ma anche la storia di un’adolescenza nella quale la musica – in questo caso quella dei Pearl Jam – riesce a incarnare, e volte anche attutire, il senso di estraneità che la vita ci fa provare mentre ci affacciamo all’età adulta.

Ma Anni luce è anche il racconto di un’amicizia fatta di silenzi eloquenti riempiti dalle note di una chitarra, delle sbronze in compagnia, delle serate vissute come se non ci fosse niente da perdere. Insomma, di quell’abbandono disperato e gioioso insieme che solo quell’età sa incarnare.

Indirizzo: Pierrot Le Fou, via Macerata 58

Orario: ore 19

Ingresso libero con tessera associativa

– Presentazione di Per quieto vivere di Massimiliano Smeriglio

16 marzo

Con Per quieto vivere (Fazi) Massimiliano Smeriglio torna a raccontare la città di Roma che conosce fin troppo bene nelle sue pieghe più profonde.

4 giugno 1944. Una donna si getta dal decimo piano di un caseggiato popolare per sfuggire al linciaggio della folla. È la portiera del palazzo che, fedele al regime fascista, con le sue denunce ha provocato la condanna a morte di alcuni giovani partigiani. Settant’anni dopo, il nipote, un uomo superficiale e indolente che ha ereditato il ruolo di portiere nel medesimo stabile, è all’ossessiva ricerca dei responsabili del suicidio della nonna.

L’autore, con grande abilità mimetica e introspettiva, tratteggia una galleria di personaggi tormentati dalla propria storia, la cui lotta per trovare requie sembra imprescindibilmente legata al distacco e al disincanto.

Un romanzo sulle trame del passato e i nodi del presente. Alla presentazione, interverranno con l’autore Paolo Di Paolo e Gioacchino De Chirico.

Indirizzo: La Feltrinelli Red, via Tomacelli 22

Orario: ore 18.30

Ingresso libero. Posti limitati, prenotazione consigliata tel. 06 69347261

Eventi passati

– Presentazione di Nuove scritture dall’Austria

6 marzo

Il 6 marzo alle ore 18, al Forum Austriaco di Cultura, si presenta il volume Nuove scritture dall’Austria.

Gli studenti del corso di laurea magistrale in Letterature e traduzione interculturale del Dipartimento di Lingue, Letterature e Culture straniere dell’Università Roma Tre hanno tradotto alcuni brani tratti da opere di giovani autori austriaci.

I testi, redatti sotto la guida del Professore di Lingua e Traduzione tedesca, Giovanni Sampaolo, sono stati raccolti in un’antologia che viene presentata negli ambienti del Forum Austriaco di Cultura Roma.

“Nuove scritture dall’Austria” raccoglie in traduzione le voci di 15 autori emergenti selezionati da una giuria di esperti per “schreibART Austria”, il programma letterario promosso dal Ministero Federale austriaco per l’Europa, l’Integrazione e gli Affari Esteri. Un volume di liriche, brani di romanzi, racconti, drammi e saggi a rappresentare al contempo la specificità e la varietà del panorama letterario dell’Austria contemporanea.

A presentare il volume saranno quattro studenti, fra gli allievi che hanno partecipato al progetto, che leggeranno brani scelti dall’antologia. Al reading seguirà una tavola rotonda ad affrontare il tema della traduzione letteraria, con particolare attenzione sulla letteratura austriaca.

Indirizzo: Forum Austriaco di Cultura, viale Bruno Buozzi 113

Orario: 18

Ingresso libero

– Presentazione de Il Narratore di verità di Tiziana D’oppido

6 marzo

Alla Libreria Assaggi si presenta Il narratore di verità (LibrAria Editrice), romanzo d’esordio di Tiziana d’Oppido. Lucio Blumenthal svolge un lavoro inusuale: gira il mondo come narratore di verità, aiuta le persone a confessare ciò che non riescono a dire agli altri.

Sarà il suo bizzarro mestiere a richiamarlo in Val di Brodima, dopo aver ricevuto una strana lettera nella quale suo padre Gildo, che non vede da vent’anni, gli chiede aiuto per riprendere i contatti con una donna misteriosa, Sara.

Lucio si ritroverà coinvolto in un mondo fitto di intrighi e menzogne, che lo costringeranno ad affrontare la sua verità, celata da falsi indizi e apparenze, e a svelare segreti molto più grandi e pericolosi, che finiranno per sconvolgere l’intera valle.

Tiziana D’Oppido esordisce con un romanzo avvincente, dotato di uno stile originale che coinvolge il lettore pagina dopo pagina, in un susseguirsi di colpi di scena, sino al pirotecnico finale.

Indirizzo: via degli Etruschi 4

Orario: 19.30

– Presentazione di Eterni di Elisa Giobbi

6 marzo

Purcell, Pergolesi, Mozart, Schubert, Bellini, Mendelssohn, Chopin, Bizet e Gershwin: nessuno è arrivato ai quarant’anni.

Elisa Giobbi, come sottolinea Arturo Stàlteri nella sua prefazione di Eterni (Vololibero Edizioni), ci racconta la vita e le opere di questi eccelsi compositori scomparsi troppo presto. Lo fa con lucidità, senza compiacimenti e, tuttavia, con affetto.

Li ama e li fa vivere di nuovo quei personaggi che hanno attraversato l’esistenza respirando più musica che aria. Proprio la “loro” musica, alla fine, ha vinto: è ancora qui con noi e, quindi, lo sono anche i suoi artefici. Li sentiamo vicini, soffriamo, ci esaltiamo con loro e ci troviamo a condividerne debolezze e amore per la vita.

Il libro verrà presentato alla Libreria Altroquando in compagnia dell’autrice e di Arturo Stalteri, musicista compositore, voce di RAI Radio 3, autore della prefazione che eseguirà alcuni brani al pianoforte. Coordina Luca Damiani, conduttore di Radio 3.

Indirizzo: via del Governo Vecchio 82/83

Orario: 19.30

Ingresso libero

– Presentazione di Ventuno giorni per rinascere

6 marzo

Il 6 marzo, alla Feltrinelli di via Appia Nuova si presenta Ventuno giorni per rinascere (Mondatori).

Esiste un cammino di tre settimane capace di renderci più giovani, più sani, più longevi, più gioiosi. Lo ha studiato Franco Berrino, noto medico ed esperto di alimentazione, assieme a Daniel Lumera, riferimento internazionale nella pratica della meditazione e a David Mariani, allenatore specializzato nella riattivazione dei sedentari. È un percorso pratico e quotidiano fatto di ricette, esercizi fisici e spirituali. Ma anche di conoscenza, illuminazione, consapevolezza che oggi è anche un libro Ventuno giorni per rinascere (Mondadori).

Indirizzo: via Appia Nuova 427

Orario: ore 18

Ingresso libero

– Amélie Nothomb alla Libreria Assaggi

7 marzo

In occasione dell’uscita del suo nuovo romanzo: Colpisci il tuo cuore (Voland, 2018) Amélie Nothomb incontra i lettori per firmare le copie del libro.

“Era dunque quello il senso, la ragion d’essere di ognuna delle nostre vite: se ci troviamo qui, se siamo disposti a sopportare così tante prove, se facciamo lo sforzo di continuare a respirare, se riusciamo ad accettare tutta quella noia, è per conoscere l’amore”.

Marie è una diciannovenne che gode nel suscitare l’invidia delle coetanee per la sua straordinaria bellezza. Quando va in sposa a un giovane benestante, fatica ad accettare la nascita della figlia Diane, bambina incantevole che attira su di sé l’attenzione di tutti.

Il distacco della madre sarà motivo di un’enorme sofferenza per Diane, sofferenza che plasmerà il suo carattere e la influenzerà nelle sue scelte di vita. Una storia di amore assoluto, in cui invidia, gelosia e rabbia si muovono all’interno del testo come personaggi silenziosi in grado di far sussultare ad ogni pagina.

Indirizzo: via degli Etruschi 4

Orario: 20.30

– Presentazione di Canzone d’amore da un tempo difficile di Ronald M. Schernikau

7 marzo

Alla Libreria Assaggi si presenta Canzone d’amore da un tempo difficile di Ronald M. Schernikau (L’orma editore).

Il racconto di un’adolescenza intensa e difficile, un racconto autobiografico che il giovane autore pubblica durante gli anni della scuola superiore. Nelle sue poche pagine c’è tutto: la difficile ricerca e affermazione di sé, la relazione con i coetanei e gli adultil’amore, la politica, l’omosessualità e l’omofobia, la fuga o la rinascita in un altro luogo, la relazione con una madre anch’essa mal giudicata dalla mentalità chiusa di una piccola città della Germania est.

Indirizzo: via degli Etruschi 4

Orario: ore 19

– Presentazione di Borgo Vecchio di Giosuè Calaciura

7 marzo

Alla Libreria Altroquando, il 7 marzo, si presenta il libro di Giosuè Calaciura Borgo Vecchio, edito da Sellerio.

Nel piccolo quartiere raccontato da Calaciura sembra concentrarsi l’energia esplosiva di un’intera città. È solo una manciata di viuzze nel cuore di Palermo ma ne contiene tutto il carattere, l’oscurità, la violenza e la bellezza.

ui si rispecchia, si deforma ogni vizio e virtù, cuore e budella, come fosse un condensato di vita, una versione raggrumata e forte di sapori palesi e occulti, pubblici e privati. Qui vivono Mimmo e Cristofaro, amici fraterni, compagni di scuola e complici di fughe; Carmela la prostituta e Celeste, sua figlia, che porta in nome il colore del perdono; Totò il rapinatore che tiene la pistola nella calza perché – così si dice – è più difficile da usare.

Qui si allevano cavalli per le corse e si truccano le bilance delle salumerie, mentre l’ululato del traghetto che parte verso il Continente si confonde con i lamenti causati dai pugni di un padre ubriaco. Da un lato c’è il mare, col suo vento che scombina gli odori in vortici ballerini, portando fragranza di carne nelle case di chi carne non mangia mai.

Dall’altro c’è la piana distesa della metropoli, coi suoi negozi, le signore benestanti, la legge e le guardie. Nei vicoli il profumo del pane sfornato due volte al giorno suscita un tale stupore che ciascuno si segna con la croce. E può capitare che le forze dell’ordine cingano in assalto il quartiere fino a presidiarne gli ingressi, come in un assedio medievale.

Sembra tutto fantastico e inventato, e invece nell’immaginazione di questa storia, nella lingua che la racconta, nel suo ritmo frenetico, domina la verità. Quella difficile, contraddittoria, di una città che non può soffocare le sue viscere, il suo cuore, perché lì si è posata la sua anima, lì si intravedono i miracoli e la meraviglia di ogni giorno, la fierezza e l’efferatezza dell’antico, del presente, e la speranza del futuro.

Indirizzo: via del Governo Vecchio 82/83

Orario: 19.00

Ingresso libero

Presentazione di Museo Piranesi di Pierluigi Panza

1 marzo

Il 1 marzo alla Casa di Goethe, alle ore 19, si presenta Museo Piranesi di Pierluigi Panza. Il libro condensa il lavoro di ricerca del giornalista, scrittore e docente del Politecnico di Milano – Pierluigi Panza – su quello che è ritenuto il più celebre incisore di tutti i tempi, Giovan Battista Piranesi, è ora stato raccolto in un libro.

Il volume ‘Museo Piranesi’ è edito da Skira. Il lavoro che ne è alla base è uno dei quattro progetti italiani che ha vinto il Premio Eu per il Patrimonio Culturale-Europa Nostra Awards 2017. Nella pubblicazione, che fa un punto definitivo su Piranesi, si scopre che l’artista fu anche uno dei principali art-dealers, restauratori e rifacitori di sculture, vasi, candelabri, cippi e frammenti che venivano scavati o che lui stesso scavava nel ventre di Roma e poi collezionava nella sua casa-museo di Palazzo Tomani prima di venderli ai nobili.

Sulla base di manoscritti, incisioni e testi dell’epoca, Panza ha identificato dove sono custodite oggi queste opere ricostruendo, di fatto, quello che era il suo museo. Con l’autore interverrà Marcello Barbanera.

Indirizzo: via del Corso 18

Orario: ore 19

– Presentazione di Oltre i cento passi di Giovanni Impastato

1 marzo

A distanza di 40 anni dall’assassinio mafioso di Peppino Impastato (Cinisi, 9 maggio 1978) esce Oltre I Cento Passi di Giovanni Impastato. L’opera mette al centro la lotta in prima linea contro la mafia e i diritti negati, continuata ininterrotta nel suo nome e secondo il suo esempio.

“Dopo la sua morte – dice Giovanni Impastato – la voce di Peppino non ha mai smesso di parlare, di lottare per la dignità delle persone, di illuminare la strada. Una strada percorsa oggi da migliaia di persone”.

Il libro contiene le illustrazioni di Vauro Senesi, che interverrà alla presentazione.

Le vignette sottolineano, con fresca ironia e arguti messaggi, alcuni passi e temi toccati dal volume. Tra le pagine, anche le testimonianze di Umberto Santino, presidente del Centro Siciliano di Documentazione ‘Giuseppe Impastato’, che ha dato un fondamentale contributo all’eredità di Peppino e di alcuni suoi compagni.

Sarà un’opportunità di confronto e di riflessione sul significato del pensiero e delle lotte di Peppino Impastato e sulla realtà attuale di una mafia che ha allungato i tentacoli della corruzione alle istituzioni politiche e finanziarie in Italia e nel mondo.

All’incontro, che sarà moderato dal giornalista Francesco La Licata, interverrà anche Giovanni Russo Spena. Le attrici Carmen Giardina e Annalisa Insardà leggeranno alcuni brani del libro.

In apertura, un filmato di documentazione e testimonianza.

Indirizzo: Città dell’Altra Economia, Largo Dino Frisullo

Orario: ore 18

Etichette: