Pubblicato in: Teatro

Enrico IV e Sempre domenica: gli spettacoli a Roma di marzo

Lucilla ChiodiLucilla Chiodi 7 giorni fa
teatro roma primavera 2019

Lo #spiegoneteatri di Roma Weekend vi segnala il meglio della programmazione teatrale a Roma: nel corso della stagione saranno molti gli spettacoli da non perdere.

I Giganti della Montagna

Teatro Eliseo, dal 13 al 31 marzo

Gabriele Lavia , dopo Sei personaggi in cerca d’autore L’uomo dal fiore in bocca… e non solo , chiude la sua personale trilogia pirandelliana con I giganti della montagna, “l’ultimo dei miti, testamento artistico di Luigi Pirandello, il punto più alto e la sintesi di tutta la sua poetica”. Una compagnia di teatranti guidata dalla contessa Ilse arriva alla villa detta La Scalogna, dove vive uno “strano” mago che dà loro rifugio: Cotrone, che dice di essersi fatto “turco” per il “fallimento della poesia della cristianità”.

Indirizzo: via Nazionale

Orario: prima ore 20; martedì, giovedì, venerdì e sabato ore 20; mercoledì e domenica ore 17

Ingresso: da 15 a 35 euro

Un nemico del popolo

Teatro Argentina, dal 20 marzo al 28 aprile

Massimo Popolizio si confronta con il grande classico ibseniano. Un testo sulla ricerca della verità, sul consenso popolare e consenso giornalistico. Un’opera ancora pericolosa, fortemente contemporanea, che non strizza l’occhio all’attualità ma ne indaga i meccanismi con sguardo lucido e spietato.

Una nuova sfida per l’attore regista, anche interprete protagonista nel ruolo del dottor Thomas Stockmann, affiancato da Maria Paiato nei panni maschili di Peter Stockmann, fratello del medico e sindaco avvolto nel malaffare. Massimo Popolizio si spinge con questo testo ad indagare i grandi temi e contraddizioni della nostra società: dalla corruzione alla responsabilità etica per l’ambiente, dal ruolo dei media nella creazione di opinioni e consenso ai rapporti tra massa e potere.

L’opera del drammaturgo norvegese assume infatti dalla prospettiva del nostro “oggi” una inedita forza comunicativa: senza ridursi a un mero atto di accusa contro la speculazione, non cessa di raccontare con spietata lungimiranza il rischio che ogni società democratica corre quando chi la guida è corrotto, e la maggioranza soggiace al giogo delle autorità pur di salvaguardare l’interesse personale.

Un conflitto politico e morale contrappone nella vicenda due fratelli: un medico, Thomas Stockmann, che scopre l’inquinamento delle acque termali della sua città, contrapposto al fratello-sindaco, Peter Stockmann, politicamente insabbiatore, che tenta invano di convincerlo che la sua denuncia porrà fine ai sogni collettivi di benessere.

Indirizzo: Largo di Torre Argentina

Orario: martedì e venerdì ore 21, mercoledì e sabato ore 19, giovedì e domenica ore 17; riposo lunedì e 19, 20 e 21 aprile 2019

Biglietti: da 40€ a 13

Nove

Teatro Vittoria, dal 19 al 24 marzo

Torna in scena lo spettacolo “NOVE”, di Edoardo Erba, con Massimiliano Franciosa e Claudia Crisafio, per la regia di Mauro Avogadro.

Diciotto personaggi ma solo due interpreti – un uomo e una donna – che si trovano ad affrontare situazioni e relazioni differenti tra passato, presente e futuro… Nove frammenti. Non sketch o schizzi, ma commedie concentrate in dieci minuti. In poche battute, dopo aver delineato i personaggi, l’autore tira dritto al punto di svolta, al colpo di scena. I temi e i soggetti delle scene sono diversi, ma lo stile è comune: l’autore parte da situazioni quotidiane concrete, molto riconoscibili e “flettendo” la realtà fa decollare la vicenda che in pochi minuti sconfina nel surreale.

L’abilità della scrittura sta tutta nella rapidità della costruzione: nessun mattone è sprecato, e ogni dettaglio ha una doppia lettura, che si rivela appieno solo nel finale. Gli interpreti sono sempre due, un uomo e una donna, ma le situazioni che devono affrontare e i loro rapporti sono in ogni scena molto differenti. Il che consente agli attori di esibirsi in una prova di abilità e trasformismo, perché di volta in volta diventano i protagonisti di un’intervista televisiva, una coppia di vecchi in un parco, due giovani in cerca di mobili all’Ikea, una studentessa e un professore in un modo di nuove religioni, un illusionista con la sua agente, una cliente al test drive di un’automobile, una segretaria e un killer, una coppia in ospedale di fronte a una drammatica decisione, due amici a rivedere una storica partita di calcio il cui risultato inaspettatamente cambia.

Indirizzo: Piazza di Santa Maria Liberatrice, 10

Orario: martedì, giovedì, venerdì e sabato 21:00;  mercoledì 17:00; domenica 17:30

Biglietti: da 19 a 25 euro

Etichette: