Pubblicato in: Evergreen

Alla scoperta di via dei Condotti, tra vetrine e storia

via dei condotti

Roma è ricca di angoli fantastici e che sanno far sognare. Uno di questi è sicuramente la zona del centro nei dintorni di piazza di Spagna. Avete mai provato a salire la scalinata di Trinità dei Monti, soffermarvi per una foto in stile Vacanze Romane, e voltarvi verso il centro? Ecco che vi ritroverete davanti una folla di persone nella lussuosa via dei Condotti.

Via dei Condotti

Via dei Condotti, nota anche come via Condotti, è una delle vie del lusso romano tra le più amate da italiani e artisti e star internazionali. Set di innumerevoli film che hanno contribuito a far diventare Roma e le sue marche ancora più note, passeggiare qui vuol dire trovare le ultime tendenze di moda ma anche perdersi ammirando lusso,sfarzo e raffinatezza.

Situata ai piedi di piazza di Spagna e Trinità dei Monti, via dei Condotti in origine era nota come via Trinitatis, proprio perché portava al meraviglioso scalone. L’attuale nome invece deriva, secondo alcuni scritti, dall’acquedotto che Papa Gregorio III fece passare nel sottosuolo.

Cosa vedere in via dei Condotti e nei dintorni

Se vi trovate in via dei Condotti, oltre alle meravigliose vetrine di lusso, non perdetevi la Chiesa della Santissima Trinità degli Spagnoli. Opera dell’architetto Emanuele Rodriguez de Santos, venne posta all’inizio della via, probabilmente quando ancora portava il nome di via Trinitatis.

Se invece siete in cerca di un buon caffè, il Caffè Greco è quello che fa per voi. Situato all’estremità orientale, nei pressi di piazza di Spagna, questo bar era il luogo d’incontro prescelto da scrittori e artisti nel XVIII e XIX secolo. Nomi come D’Annunzio, Goethe, Casanova, Byron, Stendhal, Shelley e moltissimi altri sono passati da qui.

Infine non perdetevi un tour delle vie nei dintorni, tutte pittoresche come via delle Carrozze, via del Babbuino, fino ad arrivare a Via Margutta, la storica via degli artisti.

Roma Weekend