Pubblicato in: Mostre

Un viaggio nel passato con la più moderna tecnologia: è la Circo Maximo Experience

circo maximo experience

A partire dal 23 maggio il Circo Massimo, uno dei luoghi più significativi della storia della città di Roma, ritornerà a essere il più grande edificio per lo spettacolo dell’antichità. Uno dei più grandi di tutti i tempi (600 m di lunghezza per 140 m di larghezza) sarà infatti al centro di un progetto all’avanguardia che implementa tecnologie interattive di visualizzazione di realtà virtuale mai realizzate prima in un’area all’aperto di così ampie dimensioni.

Attraverso un percorso di visita immersiva, indossando gli appositi visori, si potrà ammirare per la prima volta il Circo Massimo in tutte le sue fasi storiche: dalla semplice e prima costruzione in legno, ai fasti dell’età imperiale, dal medioevo fino ai primi decenni del ’900.

Il progetto Circo Maximo Experience si avvale della narrazione in lingua italiana degli attori Claudio Santamaria e Iaia Forte, per un percorso itinerante della durata di circa 40 minuti, disponibile anche in inglese, francese, tedesco, spagnolo e russo.

A rendere speciale la visita sarà l’utilizzo di visori di tipo Zeiss VR One Plus accoppiati con smartphone di tipo iPhone e sistemi auricolari stereofonici, che consentirà ai visitatori di vivere un’esperienza unica di fruizione di un sito archeologico: ci si immergerà totalmente nella sua storia con la visione delle ricostruzioni architettoniche e paesaggistiche durante i diversi periodi.

Sarà dunque possibile vedere l’antica Valle Murcia arricchirsi di costruzioni, passeggiare nel Circo tra le botteghe del tempo, assistere a una emozionante corsa di quadrighe tra urla di incitamento e capovolgimenti di carri, fino a restare senza fiato di fronte all’imponente Arco di Tito alto circa venti metri, ricostruito in realtà aumentata e in scala reale davanti ai propri occhi.

L’esperienza è eccezionalmente fruibile nelle diverse ore del giorno: l’applicazione è stata infatti concepita per poter funzionare indipendentemente dalle variazioni di illuminazione giornaliere.

Circo Maximo Experience: il percorso di visita

circo maximo experience percorso

Con Circo Maximo Experience diventano tre i progetti di valorizzazione del patrimonio archeologico attraverso esperienze immersive e multimediali: si aggiunge infatti al progetto “Viaggi nell’antica Roma”, partito nel 2014 con il Foro di Augusto e ampliato nel 2015 con il Foro di Cesare, e al racconto in realtà aumentata e virtuale “L’Ara com’era” partito nel 2016 al Museo dell’Ara Pacis.

Le 8 tappe in cui è articolato prevedono: la Valle e le origini del Circo, il Circo da Giulio Cesare a Traiano, il Circo in età imperiale, la Cavea, l’Arco di Tito, le Botteghe (tabernae), il Circo in età medievale e moderna e, infine, “Un giorno al Circo”. Un percorso che porterà per mano il visitatore a immergersi nelle diverse fasi attraversate dallo storico monumento, che ha assunto funzioni e connotazioni differenti.

Sono 7 le epoche storiche analizzate: lo studio e le ricostruzioni sono state estese alle diverse fasi storiche del Circo, richiedendo la modellazione di elementi e configurazioni che attraversano oltre 2000 anni di storia.

3 invece le versioni del Circo modellate: il Circo è stato ricostruito attraverso le sue principali fasi storiche – Età Arcaica e repubblicana, il Circo dal I sec. a.C. al I sec. d.C., il Circo di Età Imperiale – per proseguire con le ricostruzioni degli usi successivi che, a partire dall’età medioevale, attraversano l’età industriale e arrivano fino alla seconda guerra mondiale.

Circo Maximo Experience: orari, biglietti e informazioni

Ingresso da viale Aventino, Roma

Orari:

  • Tutti i giorni 9.30 – 19.00 ora legale; 9.30 – 16.30 ora solare;
  • 24 e 31 dicembre: 9.30 – 14.00.
  • Ultimo ingresso fino a un’ora prima dell’orario di chiusura.
  • Chiuso il lunedì, 25 dicembre, 1 gennaio, 1 maggio.
  • In caso di pioggia non sarà possibile fruire dell’esperienza multimediale.

Durata: circa 40 minuti

Biglietto:

  • € 12,00 intero; € 10,00 ridotto (per i gruppi di minimo 10 persone).
  • Ridotto: giovani fino a 26 anni; adulti oltre i 65 anni; insegnanti in attività; giornalisti con regolare tessera dell’Ordine Nazionale, forze dell’ordine e militari; g gruppi composti da minimo 10 persone.
  • Gratuito: portatori handicap e/o invalidi civili attestante una disabilità minima del 74% più un accompagnatore; guide turistiche e interpreti turistici dell’Unione Europea.
  • I biglietti sono acquistabili sul posto, online sul sito web e nei Tourist Infopoints

Solo visita area archeologica:

  • € 5,00 intero; € 4,00 ridotto per i non residenti
  • € 4,00 intero; € 3,00 ridotto per i residenti
  • Ingresso gratuito per i possessori di MIC card

Per informazioni: call center 060608 (tutti i giorni ore 9.00-19.00) e sito web

L’esperienza è fruibile anche dalle persone con disabilità motoria.

L’utilizzo dei visori da parte di persone di età inferiore ai 13 anni è consentito solo con liberatoria firmata dai genitori.

Scoprite tutte le esposizioni a Roma con il nostro #spiegonemostre

Etichette: