Pubblicato in: News

Giappone, libri e amici a quattro zampe: gli eventi a Roma nel weekend dal 15 al 17 marzo 2019

Anna TatananniAnna Tatananni 1 settimana fa
eventi roma weekend
Photo AT

La primavera è ormai alle porte e cresce il desiderio di voltare pagina, magari trascorrendo un piacevole fine settimana in buona compagnia. Per aiutarvi nella scelta delle migliori occasioni adatte ai vostri interessi ed evitare delusioni, ecco il nostro #spiegoneweekend dove troverete tanti suggerimenti sugli eventi in corso nel fine settimana romano da venerdì 15 a domenica 17 marzo 2019.

E non dimenticate che domenica è San Patrizio!

Eventi weekend

Sabato alla Casa della Pace

Casa della Pace – via Monte Testaccio 22, Roma

Sabato 16 marzo alla Casa della Pace:

  • Laboratorio di favole e racconti, tenuto ogni primo e terzo sabato del mese da Fausta Manno. Uno storytelling dedicato ai bambini e ai genitori per stare insieme, raccontare e raccontarsi, sviluppare la fantasia e creare immaginazione.
    Orario: dalle 17 alle 19
    Costo: 10,00 euro per gruppo famiglia; 5,00 euro a bambino con un genitore
    Info e prenotazioni: 339 1747336
  • Conversazioni e aperitiveg. Ben-essere della Terra e delle persone, con lo chef Gino Sansone, maestro partenopeo esperto di alimentazione naturale. Un seminario sul cibo e i sapori della cucina macrobiotica, ayurvedica e mediterranea che si concluderà con una degustazione.
    Orario: dalle 17.30 alle 20
    Contributo: 10,00 euro
    Info e prenotazioni: 331 5707671
  • Festa siciliana cena a buffet e Concerto degli Unavantaluna, per lasciarsi trasportare in una dimensione di musica e cibo con un ensemble di musicisti uniti dalla passione per le arti e le tradizioni popolari della loro terra, alla ricerca costante di un possibile equilibrio fra tradizione e innovazione musicale.
    Orario: dalle 20.30
    Contributo: 20,00 euro
    Prenotazione obbligatoria 339 5946691

Sito web

Cento anni di Bauhaus

MAXXI Museo nazionale delle Arti del XXI secolo – via Guido Reni 4/a, Roma

Venerdì 15 marzo, in occasione del suo centenario, due speciali appuntamenti nella Sala Carlo Scarpa del Maxxi per rendere omaggio alla nascita della celebre scuola del Bauhaus, che dal 1919 diventò pietra angolare per tutti i movimenti d’innovazione nel campo del design e dell’architettura.

  • Ore 16.30 – Proiezione del documentario “Bauhaus – Model and myth” (2010, 104 min), regia di Niels Bolbrinker & Kerstin Sutterheim, versione originale in lingua tedesca con sottotitoli in inglese. In collaborazione con il Goethe-Institut Roma.
    Il film restituisce un’immagine unica del Bauhaus, istituzione simbolo del Modernismo, attraverso le testimonianze dirette degli ex studenti e una selezione dei materiali d’archivio che ripropongono le parole dei loro maestri.
  • Ore 18 – Lectio Magistralis di Barry Bergdoll, il curatore della mostra “Bauhaus 1919–1933: Workshops for Modernity”, tenutasi nel 2009 al MoMA.
    Una lezione per capire la storia e il significato della scuola che rappresentava l’anima più industrialista e socialmente consapevole del Modernismo, in opposizione alla versione plastica e mediterranea che ne dava Le Corbusier.

Ingresso libero fino a esaurimento posti

Sito web

X Edizione “Libri Come” – Festa del libro e della lettura

Auditorium Parco della Musica – viale Pietro de Coubertin 30, Roma

Da giovedì 14 a domenica 17 marzo torna, per il suo decimo anniversario, “Libri Come”, lo spazio libero, festoso ma impegnato, dove incontrare il mondo della lettura in tutte le sue declinazioni.

Quest’anno il tema proposto, come termine centrale è: Libertà”, libertà come oggetto di lezioni, colloqui e interviste, dialoghi, spettacoli, presentazioni, mostre, reading, incontri per le scuole, ossia le diverse forme che in nome della ricchezza e della pluralità della lettura da sempre contrassegnano la manifestazione.

Un tema che pone domande fondamentali e anche solo porsele è un modo per combattere la violenza, l’assuefazione, la distrazione ossia le forze che oggi sembrano stringere da vicino la libertà, fino a minacciarla nelle sue più profonde radici.

Per il programma, gli autori i biglietti è disponile la nostra guida: “Libri Come 2019: programma, autori e biglietti”.

Quattrozampeinfiera

Fiera di Roma – via Portuense, 1645, Roma

Sabato 16 e domenica 17 marzo arriva a Roma la Fiera Pet Friendly d’Italia, un evento unico nel suo genere dedicato ai futuri proprietari e proprietari di cani e gatti.

Due giorni di emozioni, divertimento, sensibilizzazione, shopping e protagonismo in compagnia dei propri “amici a quattro zampe” per scoprire come migliorare il rapporto col proprio cane o gatto, approcciarsi ai servizi più innovativi per agevolare la gestione quotidiana del proprio amico fidato e dare il proprio contributo a chi è meno fortunato.

Veterinari, esperti di settore, educatori e toelettatori interverranno focalizzandosi sulle tematiche principali per dare ai visitatori spunti, suggerimenti e nozioni per migliorare il benessere dell’animale.

Sarà possibile inoltre partecipare ai favolosi scatti del progetto “Facce da Quattrozampeinfiera” o partecipare alla sfilata non competitiva, la Doggy Show by Monge.

La fiera si rivolge anche alle famiglie e ai loro bambini. Sarà presente “Il Mondo di Titò”, un progetto editoriale in cui la protagonista – Titò e il suo cane Django – affrontano le problematiche risolvendole con soluzioni geniali e al tempo stesso sostenibili.

Biglietti: intero 11,00 euro. Ingresso gratuito per i bambini fino a 10 anni, cani e gatti.

Sito Web 

Mercatino Giapponese_Japanesque

Caffè letterario – via Ostiense 95, Roma

Domenica 17 marzo un nuovo appuntamento al Caffè letterario all’insegna della qualità e della passione per il Sol Levante. Sessanta espositori offriranno una selezionata panoramica sulla cultura giapponese e le sue molteplici sfumature.

Non mancheranno corsi e laboratori disponibili su prenotazione e tenuti da professionisti del settore: dal corso di origami al corso di calligrafia (shodo), dal movimento poetico haiku dance alle attività per i più piccoli. Gli spettacoli della cerimonia del tè, della bonsai art, la performance di flow arts, la danza con ventagli, i trattamenti Shiatsu e naturalmente l’area food con le specialità della cucina giapponese.

Orario: dalle 10,30 alle 20

Ingresso gratuito

Sito Web

Country Fest

Serra Madre – via di Macchia Palocco 320, Roma

Da sabato 16 a domenica 17 marzo nell’accogliente serra polivalente del Serra Madre nuovo appuntamento con il Country Fest, il mercatino dei produttori agricoli e degli artigiani.

Due giorni all’insegna della natura con espositori, seminari di scienza, cultura, musica ed arte, intrattenimento, street food, zona relax con giochi da tavolo, yoga per adulti e bambini che potranno anche partecipare a laboratori di cucina e riciclo creativo.

Il programma completo sul Sito web.

Orario: dalle 10 alle 21

Ingresso libero

Roma Goddess Conference

Casa Internazionale delle Donne – via della Lungara 19, Roma

Sabato 16 e domenica 17 marzo si terrà per la prima volta in Italia a Roma il “Goddess Conference”, il Festival Internazionale organizzato in moltissime parti del mondo e ispirato alla Glastonbury Goddess Conference.

Un evento organizzato dall’Associazione “Tempio della Grande Dea”, aperto a donne e uomini di ogni età e provenienza indipendentemente dal proprio orientamento religioso, sociale e politico che, in occasione di questa prima edizione, si focalizzerà su temi socialmente molto importanti oggi e quotidianamente dibattuti su tutti i media: i diritti delle donne e delle madri, oggi fortemente minacciati,

La manifestazione prevede incontri e dibattiti con personalità di rilievo internazionale provenienti da ogni parte del mondo, studiose, ricercatrici e professoresse che hanno fatto la storia della ricerca spirituale, antropologica ed archeomitologica e un cartellone ricco di spettacoli, concerti di musica sacra indiana, dreaming Circle, cerimonie, workshop, mostre, esposizioni d’arte e artigianato a tema e tanto altro.

Il programma 

Orario: dalle ore 9 alle ore 19
Contributo partecipazione: 150,00 euro per entrambi i giorni, 100,00 euro per un giorno.
Iscrizioni: 339 8435960; info@tempiodellagrandedea.com

IED Open Day

Sedi IED – via Alcamo 11, via Casilina 51, via Giovanni Branca 122

L’Istituto Europeo di Design dà il via sabato 16 marzo al primo Open day del 2019, organizzato presso le sedi IED di tutta Italia, tra cui quella di Roma.

L’appuntamento è destinato a giovani studenti e professionisti che desiderano orientarsi verso una formazione in ambito creativo, scegliendo il percorso di studi più adatto alle proprie inclinazioni ed esigenze.

Verrà presentata l’offerta formativa declinata in Corsi post-diploma, Master e Corsi di Formazione Continua in tutte le quattro aree formative di Design, Moda, Arti Visive e Comunicazione.

Per ulteriori dettagli e la registrazione 

Eventi per bambini a Roma

Tutto quello che dovete sapere sulle iniziative per bambini nella capitale lo trovate nel nostro #spiegonebambini.

TERRA!

Hortus Urbis – via Appia Antica 42/50, Roma

Domenica 17 marzo inizieranno le attività primaverili all’aria aperta per grandi e piccini all’Hortus Urbis, l’orto antico romano nel Parco dell’Appia Antica.

TERRA! Piccoli giardinieri, un laboratorio per scoprire come “fare” la terra e “cosa fare” con la terra. Ognuno poi porterà a casa un pezzo di terra tutto per sé con una piantina di cui prendersi cura.

Età: dai 4 ai 10 anni
Durata: circa 50 min
Orario: ore 11 (in caso di pioggia il laboratorio sarà spostato)

Costo: 10,00 euro a bambino (8,00 euro con la Carta Amici del Parco).

Consigliata l’iscrizione con pagamento anticipato: hortus.zappataromana@gmail.com

Sito web

Attività didattiche e laboratori di archeologia

Museo Archeologia Per Roma – via Columbia, Roma

Il Museo APR propone laboratori pensati per avvicinare i bambini all’affascinante mondo dell’archeologia e una visita guidata durante la quale i piccoli partecipanti (e, se vogliono, i loro genitori) potranno scoprire la storia dell’antica Roma sotto una luce nuova, quella della Periferia che ricopriva un ruolo fondamentale per la vita della città.

  • Domenica 10 marzo – L’affresco romano. Per realizzare un vero affresco, con le stesse tecniche che utilizzavano gli antichi romani. Ciascuno si divertirà a stendere l’intonaco e a utilizzare pennelli e pigmenti naturali colorati, sciolti in acqua, per creare un dipinto che durerà almeno 2000 anni.Età: bambini dai 6 anni in suDurata: 2 ore circaOrario: 10.30

    Contributo: 15,00 euro inclusa visita guidata al Museo; 8,00 euro per fratellini; 12,00 euro per i possessori di tessera BiBlioTu

    Prenotazioni: info@museoapr.it;

    Sito Web

I laboratori al Museo Explora

Museo Explora – Via Flaminia 82, Roma

Officina in cucina

Lo spazio in cui, in una vera cucina, i bambini possono conoscere nuovi ingredienti, sperimentare le proprie abilità e dilettarsi tra forni, tavoli e tanti curiosi strumenti realizzando lo spuntino perfetto da gustare con gli amici.

Gli appuntamenti del sabato, domenica e festivi con le “Ricette dall’orto”, sono realizzati grazie al progetto GARDENStoGROW, Urban Horticulture for Innovative and Inclusive Early Childhood Education, cofinanziato dal programma Erasmus + dell’Unione Europea.

  • Fino al 31 marzo – Tortino di pisellini. Per cucinare morbidi soufflè ricchi di vitamine, proteine e sali minerali.

Durata attività: 50 min

Orari:

  • Dai 3 ai 5 anni alle ore 10.45
  • Dai 6 agli 11 anni alle ore 15.45

Nutripiatto: il piatto intelligente

Nel weekend del 16 e 17 marzo si potrà scoprire il Nutripiatto, il piatto intelligente ideato da Nestlé e sviluppato con la supervisione scientifica dell’Università Campus Bio-Medico di Roma che propone alle famiglie un kit innovativo per creare, in modo semplice e divertente, porzioni “a misura di bambino” per un’alimentazione sana e bilanciata.

  • Un piatto su misura – il laboratorio per bambini 3-5 anni per scoprire i differenti tipi di alimenti e le giuste quantità d’acqua da assumere per una corretta idratazione
  • Alimentazione: un labirinto di scoperte – il laboratorio per bambini 6–11 anniper avvicinarsi alla conoscenza dei nutrienti e di uno stile di vita sano.

Orari: nei turni delle 10, 12, 15 e 17

Modalità di partecipazione: Laboratori nel padiglione inclusi nel biglietto d’ingresso, a numero chiuso, su prenotazione all’interno del museo entro i primi 30 minuti dall’inizio della visita

Sito Web

Mostre

Lo #spiegonemostre offre una scelta diversificata delle mostre a Roma.

Mese della fotografia a Roma

Oltre 450 fotografi coinvolti, 164 mostre, tra personali e collettive, 63 incontri, tra talk, presentazioni di libri e proiezioni, 40 appuntamenti dedicati alla didattica, tra workshop, laboratori, photowalk e seminari, 140 location in tutta la città tra musei, gallerie, università, istituti statali, associazioni, biblioteche, scuole di fotografia, spazi pubblici e privati, esercizi commerciali, studi fotografici.

Questi i numeri di MFR19, il Mese della Fotografia a Roma, il grande evento che per tutto il mese di marzo, animerà l’intero territorio della Capitale con oltre 250 iniziative gratuite.

Ideato da un gruppo di 14 fotografi professionisti riuniti nell’associazione Faro – Foto-grafia, MFR19 vuole diffondere e promuovere la fotografia in tutte le sue forme ed espressioni grazie a luoghi suggestivi e prestigiosi che la città di Roma offre, dal centro alle periferie.

Calendario degli eventi sul sito ufficiale

Capolavori da scoprire. Il rilievo funerario di Marco Virgilio Eurisace

dall’1 marzo al 30 giugno 2019 – Centrale Montemartini

Dall’1 marzo alla Centrale Montemartini l’antico rilievo funerario restaurato di Eurisace e Atistia. Con il nuovo allestimento nella Sala Colonne si riproduce il contesto architettonico del sepolcro che ospitava originariamente l’opera.

La Centrale Montemartini si prepara ad accogliere una importante novità all’interno del proprio percorso museale. Grazie all’iniziativa i “Capolavori da scoprire” il pubblico potrà ammirare il restauro e il nuovo allestimento del rilievo funerario di tarda età repubblicana che raffigura il fornaio Marco Virgilio Eurisace, ricco liberto di origine greca, e sua moglie Atistia.

Il rilievo funerario, attentamente restaurato a cura della Sovrintendenza Capitolina ai beni culturali, rappresenta un’importante testimonianza storica e artistica di questo periodo, in quanto parte fondamentale dell’imponente sepolcro di Eurisace costruito poco dopo la metà del I secolo a.C. (40/30 a.C.), e riportato alla luce nel 1838 nell’area chiamata anticamente ad Spem Veterem, oggi Porta Maggiore, dove ne sono ancora visibili i resti.

Orari: martedì-domenica 9.00-19.00

Biglietto: non residenti Intero € 7,50 – Ridotto € 6,50; per i cittadini residenti Intero € 6,50 – Ridotto € 5,50

H2O e attimi… di luce

dal 6 marzo al 31 marzo – Museo Civico di Zoologia, via Ulisse Aldrovandi 18

L’acqua (H2O) è l’elemento essenziale per la vita di tutti gli esseri viventi, tanto che l’UNESCO le dedica una Giornata Internazionale, il 22 marzo 2019, per sensibilizzare tutti alla conservazione e all’utilizzo migliore di questo bene prezioso. Il tema dell’acqua ha ispirato i fotografi dell’Associazione “Grigio 18%”, che lo hanno interpretato in modo originale e personale nell’esposizione. La mostra H2O e attimi… di luce vuole porre l’accento sull’importanza di questo elemento nel suo significato più attuale e quotidiano, attraverso una trentina di immagini selezionate tra le più interessanti di quelle “catturate” dagli associati.

L’interpretazione dell’acqua avverrà, quindi, nelle forme più varie a seconda della personalità del fotografo: dalle cascate ai mari in tempesta, dai tramonti sugli specchi d’acqua, ai dettagli di foglie o gocce nel loro contesto naturale, fino all’acqua ghiacciata che si posa in forma nevosa sui monumenti delle nostre città.

Nel corso della mostra al Museo si svolgeranno due incontri fotografici. Il primo, che si terrà in corrispondenza dell’inaugurazione di martedì 5 marzo, avrà come protagonista il fotografo e biologo Francesco Tomasinelli che illustrerà il suo progetto “Una città inattesa – Viaggio fotografico nella biodiversità urbana”.

Il secondo incontro si svolgerà martedì 26 marzo con i fotografi Claudio Rossetti e Francesco Ferruzzi (rispettivamente presidente e vicepresidente dell’Associazione “Grigio 18%”) e avrà come tematica “La composizione in fotografia”. Entrambi gli eventi, che avranno luogo a partire dalle 18.00, saranno gratuiti e aperti a tutti fino a esaurimento posti.

Orari: dal martedì alla domenica, ore 9.00-19.00

Biglietti: Ingresso intero: € 7,00 – Ingresso ridotto: € 5,50.

Spettacoli Teatrali

Se siete in cerca di spettacoli teatrali nella capitale, non perdetevi il nostro #spiegoneteatro.

La governante

Teatro Quirino, dal 5 al 17 marzo

Questa commedia, scritta nel 1952, fu subito censurata. La scusa era quella del tema – allora molto scottante – dell’omosessualità, anche se Brancati sosteneva che la sostanza della vicenda è più la calunnia che l’amore fra le due donne. Ma sullo sfondo di un complesso discorso sull’etica e sulla responsabilità individuale, il testo è pieno di accenti polemici contro l’ipocrisia dei benpensanti cattolici, i principi della Sicilia baronale e contro la censura stessa.

La vicenda de La Governante è imperniata su Caterina Leher, governante francese assunta in casa Platania, famiglia trapiantata a Roma il cui patriarca, Leopoldo, ha sacrificato la vita di una figlia, morta suicida, ai pregiudizi della sua morale.

Caterina è calvinista e viene considerata da tutti un modello d’integrità. Vive perciò segretamente la propria omosessualità, una «colpa» cui si aggiunge quella di aver attribuito a una giovane cameriera dei Platania le proprie tendenze, causandone il licenziamento. Caterina si sente responsabile della morte della ragazza, coinvolta in un incidente mentre tornava al Sud: un peccato che la governante deciderà di espiare con il suicidio.

Indirizzo: via delle Vergini 7

Orario: martedì, mercoledì, giovedì, venerdì, sabato ore 21 e sabato e domenica ore 17

Ingresso: da 14 a 20 euro

Gioie e dolori nella vita delle giraffe

Teatro India, dal 12 al 17 marzo

Gioie e dolori nella vita delle giraffe, scritto dal drammaturgo portoghese Tiago Rodrigues e ora messo in scena dal regista Teodoro Bonci del Bene, è una favola straniata e straniante sui contrasti, le disarmonie e gli opposti che caratterizzano la nostra sfuggente realtà.
«Chi è Giraffa, cosa fa Giraffa, la protagonista? È una bambina di nove anni» racconta Vincenzo Arsillo, traduttore del testo, «troppo alta per la sua età, che deve svolgere un compito: fare una ricerca sulle giraffe. E in questa ricerca, attraverso questa ricerca, inizia un vagabondaggio nella Lisbona di oggi, e di sempre e di mai, dove ogni incontro è un indizio e una complicazione, una rivelazione e un disincanto, una ferita e una risata.

E tutto questo è giocato dall’autore su infiniti e sottilissimi scarti linguistici, delicati e profondi come sogni reali o come immagini rivelatrici e insensate. E così nella ampollosità innaturale di Giraffa, che parla spesso per definizioni e che riproduce imperfettamente registri linguistici elevati in contesti di comunicazione che immagineremmo informali, si riflette il turpiloquio pervasivo del peluche Judy Garland. Tutto ci parla di contrasti e di dismisura, la vera cifra segreta del testo».

La ricchezza di questa «scena teatrale di formazione» firmata da Tiago Rodrigues si amplifica nella messa in scena di Teodoro Bonci del Bene, che chiama in causa, per dare corpo allo spettacolo, l’universo dissonante delle «subculture, ovvero di quei gruppi che hanno espresso nella storia della collettività una forma di socialità non istituzionale, distinguendosi dalla cultura di massa per comunione di stili di vita e visioni del mondo diverse rispetto a quelle imposte dal mainstream.

Spesso identificate come devianti e pericolose, le subculture hanno trovato il proprio habitat naturale nell’undergound e, a seconda dei casi, sono state assorbite e riadattate al consumo di massa». Così, nella lettura di Teodoro Bonci del Bene, i personaggi di Gioie e dolori nella vita delle giraffe sono stati costruiti ispirandosi ad alcune delle più importanti subculture del Novecento, dando loro precise connotazioni estetiche e iconografiche che emergono nella scelta di capi di abbigliamento e codici comportamentali.

Divertendosi a intessere un gioco di codici e linguaggi non solo verbale, ma anche visuale, lo spettacolo inizia il suo percorso socio-culturale dalla periferia inglese della fine degli anni ’60: qui i giovani proletari, criticando il progressivo imborghesimento della working class, iniziano a rasarsi la testa, indossare bretelle, polo Fred Perry, blue jeans attillati e scarponi da lavoro. Nasce il movimento skinhead a cui si ispira il personaggio di Judy Garland (alias il vecchio, alias il bancario del pacchetto di zucchero) che, come tutte le “teste rasate” dell’epoca, ripudia lo stile di vita aristocratico, parla di temi legati al lavoro in fabbrica e si aggrega ad altri skinhead per ascoltare musica reggae e ska importata dai fratelli neri jamaicani, i cosiddetti rude boys.

Dall’America glam e punk Rock dei primi Settanta, quella di David Bowie che sta producendo l’album di esordio di Lou Reed, Transformers, quella della Lower East side di Manhattan, quella dei Television, i Ramones, i Blondie e Patti Smith, arriva invece il padre/madre di Giraffa (alias Cechov): costumi androgini e make-up, grande presenza scenica e sessualità.

Indirizzo: Lungotevere Vittorio Gassman, 1

Orari: ore 21; domenica ore 18

Ingresso: da 12 a 20 euro

I Giganti della Montagna

Teatro Eliseo, dal 13 al 31 marzo

Gabriele Lavia , dopo Sei personaggi in cerca d’autore L’uomo dal fiore in bocca… e non solo , chiude la sua personale trilogia pirandelliana con I giganti della montagna, “l’ultimo dei miti, testamento artistico di Luigi Pirandello, il punto più alto e la sintesi di tutta la sua poetica”. Una compagnia di teatranti guidata dalla contessa Ilse arriva alla villa detta La Scalogna, dove vive uno “strano” mago che dà loro rifugio: Cotrone, che dice di essersi fatto “turco” per il “fallimento della poesia della cristianità”.

Indirizzo: via Nazionale

Orario: prima ore 20; martedì, giovedì, venerdì e sabato ore 20; mercoledì e domenica ore 17

Ingresso: da 15 a 35 euro

Cinema a Roma

Gli eventi cinematografici più importanti a Roma li trovati nel nostro #spiegonecinema.

Da Jean Renoir ai Maestri del realismo poetico

Palazzo delle Esposizioni, dal 9 febbraio al 17 marzo 

Sabato 9 febbraio inizia un’importante rassegna cinematografica che rende omaggio al grande regista francese Jean Renoir nel quarantennale della scomparsa.

La manifestazione permetterà al pubblico di riscoprire sul grande schermo e a ingresso gratuito alcuni dei capolavori più amati di Renoir, da La grande illusione a La regola del gioco, da L’angelo del male a Il fiume, ma anche titoli mento noti come Toni, Il delitto del Signor Lange o La notte dell’incrocio, primo film della storia con protagonista il commissario Maigret.
Tutti i film in programma sono presentati rigorosamente in pellicola 35mm, con molte copie preziose provenienti dalle cineteche di tutto il mondo, compresi i restauri dell’UCLA di Los Angeles di due titoli del periodo hollywoodiano di Renoir, L’UOMO DEL SUD e IL DIARIO DI UNA CAMERIERA. Un altro storico restauro, quello della Cineteca di Bologna del capolavoro del muto NANA’, sarà accompagnato dal vivo al pianoforte dal M° Antonio Coppola in uno degli eventi più attesi della rassegna.
L’avvio della rassegna spetta a “LA REGOLA DEL GIOGO”, tra le opere più influenti e acclamate dell’intera storia del cinema. Accanto ai titoli di Renoir saranno poi in calendario fino al 17 marzo alcune opere leggendarie del realismo poetico francese, da Les Enfants du paradis di Marcel Carné a Pépé le Moko di Julien Duvivier, nel tentativo di restituire al meglio il clima culturale di una stagione irripetibile della storia del cinema.

15 marzo 2019, 21:00
IL DIARIO DI UNA CAMERIERA
The Diary of a Chambermaid, Usa, 1946, 86’, v.o. sott. it. – copia restaurata dall’UCLA
di Jean Renoir
ingresso libero

16 marzo 2019, 21:00
L’UOMO DEL SUD
The Southerner, Usa, 1945, 92’, v.o. sott. it. – copia restaurata dall’UCLA
di Jean Renoir
ingresso libero

17 marzo 2019, 21:00
LA GRANDE ILLUSIONE (replica)
La grande Illusion, Francia, 1937, 114’, v.o. sott. it.
di Jean Renoir
ingresso libero

INFO
Palazzo delle Esposizioni – Sala Cinema
Scalinata di via Milano 9 a, Roma
INGRESSO LIBERO FINO A ESAURIMENTO POSTI

A qualcuno piace classico

Palazzo delle Esposizioni, dal 30 ottobre 2018 al 28 maggio 2019

Giunta all’ottava edizione, la rassegna A Qualcuno Piace Classico ripropone la formula vincente che l’ha resa uno degli appuntamenti imprescindibili per tutti gli amanti del cinema della capitale. Anche quest’anno, infatti, tornano alla ribalta 15 capolavori del passato, presentati come sempre in pellicola 35mm e a ingresso libero fino a esaurimento posti, per riscoprire sul grande schermo cineasti di genio come Ozu, Lynch, Dreyer, Preminger, Bresson, Boorman e molti altri.

Promossa dal Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale, dall’Azienda Speciale Palaexpo e da La Farfalla sul Mirino, la manifestazione prende il via martedì 30 ottobre con un gioiello firmato da Woody Allen, La rosa purpurea del Cairo, omaggio alla magia di una Hollywood che non c’è più e al cinema come sogno a occhi aperti. La seconda proiezione in calendario è uno degli eventi speciali di questa edizione, La madre dei Re di Janusz Zaorski: capolavoro girato nel 1982 e bandito per anni dal regime comunista, verrà proiettato in una rara copia 35mmproveniente dall’archivio dell’Istituto Polacco di Roma, nell’ambito dei festeggiamenti per i cento anni della Polonia moderna.

Tra gli altri eventi spiccano la serata dedicata a Per un pugno di dollari di Sergio Leone, in programma il 30 aprile 2019, giorno del trentennale della scomparsa del regista romano, e la proiezione di Sono nato, ma… film muto di Yasujirō Ozu, considerato tra gli esiti più alti del maestro giapponese e accompagnato dal vivo al pianoforte dal Maestro Antonio Coppola.

Grande spazio avrà poi quest’anno il cinema americano degli anni Settanta, con alcuni dei titoli memorabili di quella stagione eclatante, da Un tranquillo week-end di paura di Boorman al mitico (e introvabile) Pink Flamingos di John Waters, dall’esordio di Terrence Malick, La rabbia giovane, all’impegnato Conrack di Martin Ritt. La Hollywood classica sarà rappresentata da due dei suoi artefici più dotati, Preston Sturges con Lady Eva e Otto Preminger con Anatomia di un omicidio, mentre Perfidia di Robert Bresson e Gertrud di Dreyer terranno alta la bandiera del cinema d’autore europeo più intransigente.

Per i “nuovi” classici scenderanno in campo infine tre titoli divenuti negli anni oggetto di culto: Velluto blu di David Lynch, La zona morta di David Cronenberg, tratto da Stephen King, e Il ventre dell’architetto di Peter Greenaway, che il 28 maggio chiuderà la rassegna anche con il suo formidabile omaggio alla bellezza immortale di Roma.

Ingresso gratuito, alle 21

Programma

Indirizzo: via Nazionale 183

Eventi gastronomici

Nello #spiegonefood la nostra guida agli eventi culinari a Roma, per un fine settimana godereccio

Red Passion On Air – Campari

15 e 16 marzo

Fino a marzo 2019 l’iconico brand accenderà le principali città italiane con un esclusivo road show che regalerà un’indimenticabile drinking experience tra arte e luce.

La luce diventa infatti il filo conduttore di tutto il tour, elemento che unisce Campari a cinema e arte. Nei locali selezionati sarà possibile intraprendere un viaggio multisensoriale che avvolge il consumatore, lo circonda di una luce che svela l’intensità emotiva del mondo Campari e la passione che si cela al suo interno.

Ad accompagnare gli irresistibili sapori degli iconici cocktail Campari Americano, Campari Negroni e Campari Spritz, ci sarà un’immersione nella luminosità dell’arte contemporanea. Il tour si arricchisce infatti di opere d’arte ispirate alla luce del “Rosso Campari”, elemento distintivo del più grande marchio di aperitivo italiano. Tre artisti di fama internazionale sono stati selezionati per rappresentare l’eccellenza italiana riconosciuta nel territorio nazionale e all’estero.

Massimo Uberti crea con la luce “luoghi per abitanti poetici” attraverso la sottrazione e la rinuncia dell’ingombro. Marco Gallotta, artista italiano residente a New York, grazie alla sua innovativa tecnica del “paper-cutting” si è conquistato uno spazio di assoluto prestigio nei circuiti dell’arte contemporanea statunitense. L’Albero Della Vita, opera che accompagnerà il Red Passion On Air Tour, riassume il trinomio luce-materia-natura. Luca e Andrea Di Cesare, designer italiani di base a Shanghai dove si sono affermati a livello internazionale come art-designers specializzati nella concettualizzazione e realizzazione di spazi polisensoriali e interattivi, presentano Luce ora e sempre. L’installazione indaga i confini epistemologici della luce,frammenta nel tempo e nello spazio la realtà, ne crea numerose coesistenti, contraddittorie ma complementari.

Orari: venerdì 15 marzo a partire dalle ore 22.00 da Spartito (Via Pietro De Coubertin 12/16); sabato 16 marzo a partire dalle ore 20.30 al The Apartment (Via dei Marrucini 1A).

Enotica al Forte Prenestino

dal 15 al 17 marzo, Via Federico Delpino 187

IX edizione del Festival del Vino e della Sensualità. Tre giorni ad alto tasso afrodisiaco interamente dedicati all’immortale connubio fra vino ed eros e fuori dai ritmi frenetici del vivere d’oggigiorno.

Sarà l’occasione per cimentarsi nella degustazioni di vini e cibi biologici/biodinamici provenienti da tutta Italia. In programma presentazioni, dibattiti, mostre. performance, concerti e dj set.

Ingresso gratuito

Orari: 15 marzo dalle 17 alle 2 – 16 marzo dalle 15 alle 2; 17 marzo dalle 12 alle 21.

Orari delle degustazioni: 15 Marzo dalle ore 17 alle ore 22; 16 Marzo dalle 15 alle 21; 17 Marzo dalle 14 alle 20.

Programma completo

Concerti:

15 marzo
– THE BLACK SAND BOYS
– DJ GRUFF & DIEGO MARTINO presenting JAZZ EXPERIENCE
– Sex Magic Punk Cabaret degustazione performativa con Giorgia Frisardi, Ishara Gabri e nita (info in calce)

16 marzo
– PINK PUFFERS
– GREG & THE FRIGIDAIRES
– Burlesque Performance a cura di IMI SILLY NOIR

17 marzo
– RADIO FORTE SOUND
– LE BIRRETTE
– BALOTTA CONTINUA
– Performance di TANGO a cura di Antonello Casalini/Milonga Popolare Centocelle & Fuochi D’artificio Finali

Dj set

15 marzo
REGGAE, FOUNDATION & DUB PARTY by LIONS WAY SOUND SYSTEM, Mb Intl & Friends

16 marzo
MUSICA A 360 GRADI a cura del MA DE KE SOUND (l’originale stile da fraschetta dei Castelli Romani) & DJ NERVO (187 Klan)

17 marzo
CHICKS-A-BOOM (Punk 77, Glam, 80’s) & ROMA TRASH ALL STARS (Trash)

Orari dei live e dei dj set:

15 marzo
DJ SET – Piazza d’armi DX – 17/01.
DJ SET – Sotterranei – 18/21.
LIVE – Piazza Armi SX dalle 22:30.

16 marzo
DJ SET – Piazza d’armi DX – 15/01.
DJ SET – Sotterranei – 16/20.
LIVE – Piazza Armi SX dalle 22:30

17 marzo
DJ SET – Piazza d’armi DX – 12/19.
DJ SET – Sotterranei – 15/19.
LIVE – Pomeridiani

Festa del Bignè da Eataly

dal 16 al 19 marzo, Piazzale XII Ottobre 1492

In occasione di San Giuseppe da Eataly la possibilità di provare tutte le ricette tipiche italiane che si realizzano durante questa festività? Eataly Roma dedica 4 giorni di festa ai bignè di San Giuseppe, ospitando rinomate pasticcerie della Capitale che proporranno ricette dei dolci laziali, campani e siciliani.

Casa Manfredi – Lazio
– Bignè di San Giuseppe espresso classico con crema pasticcera alla vaniglia | 1 gettone
– Bignè di San Giuseppe espresso classico con crema zabaione | 1 gettone
– Bignè di San Giuseppe espresso classico al caffè | 1 gettone

Pasticceria Dagnino – Sicilia
– Bignè San Giuseppe Medio |1 gettone
– Gran Bignè San Giuseppe | 2 gettoni
– Sfince San Giuseppe | 2 gettoni
– Assortimento n.5 Piccoli Bignè San Giuseppe | 3 gettoni

Pasticceria Fortunato – Campania
– Zeppola con crema pasticcera e amarene | 2 gettoni
– Zeppola al limone di Amalfi | 2 gettoni
– Zeppola con cioccolato e rhum | 2 gettoni
– Tris di assaggio di zeppole | 5 gettoni (anziché 6)

Le Sicilianedde – Sicilia
– Zeppola con crema pasticcera e amarene | 1-2 gettoni
– Zeppola con pistacchio e granella di pistacchio | 1-2 gettoni
– Sfincia con ricotta e frutta candita | 2 gettoni
– Bignè di san Giuseppe con crema pasticcera | 1 gettone
Show cooking gratuito

Eventi

Domenica 17 marzo, ore 16.00
Laboratorio di cucina. Appuntamento gratuito in Piazza, al piano terra, a cura della pasticceria romana Casa Manfredi: tutti i segreti per fare un bignè di San Giuseppe perfetto!

Domenica 17 marzo, ore 17.00 | 20 € | Età consigliata: 6-12 anni
Un corso di pasticceria per i più piccoli: prepariamo i bignè e li decoriamo con la glassa, pronti per essere gustati con tutta la famiglia!

Orari:

Sabato 16 marzo | Dalle ore 17.00 alle ore 23.30
Domenica 17 marzo | Dalle ore 10.30 alle ore 22.00
Lunedì 18 e martedì 19 marzo | Dalle ore 12.00 alle ore 22.00

Prezzi:

1 gettone | 2 €
Carnet 10 gettoni | 18 €
Carnet 25 gettoni | 45 €
Carnet Studenti: 8 gettoni | 13 €

Roma International Street Food Festival

dal 15 al 17 marzo, Piazza della Radio

Terza edizione per la manifestazione che porta nelle vie e nelle piazze di Roma il meglio dello street food regionale e internazionale.

Protagonisti circa 30 Chef su strada,ma anche tante specialità e pietanze inedite come il canguro,il coccodrillo, la zebra, l’emu in padella e nel panino, oppure piatti dei Balcani quali il kulak, la tolumba o il sultan jash. Tra le specialità regionali le seadas fritte, culurgionis di Ogliastra, panino alla nuorese con crema di pecorino e salsiccia sarda,  il carciofo alla giudia romano, la bombetta di Alberobello, la salsiccia rossa e l’hamburgher rosso di Castelpoto.

Orari: venerdì dalle 18 alle 24; sabato e domenica dalle 11.30 alle 24.

Concerti

Nel nostro #spiegoneconcerti il calendario dei concerti più importanti dell’anno a Roma

15 marzo

Dark Polo Gang – Atlantico (ore 21; Biglietti da € 28.00)

DiMartino – Monk Club (ore 21; Biglietti da € 13.00)

16 marzo

Yann Tiersen – Auditorium Conciliazione (ore 21; Biglietti da € 35.00)

17 e 18 marzo

Ludovico Einaudi – Auditorium Parco della Musica (ore 21; Biglietti da € 42.00 a 70.00)

18 marzo

Danilo Pérez, John Patitucci e Terri Lyne Carrington – Auditorium Parco della Musica (ore 21; Biglietti da € 16.00 a 21.00)

Etichette: